|

“Una zingara non può essere Miss Russia”

Diciotto anni, occhi azzurri e lunghissimi capelli scuri: Elmira Abdrazakova è la nuova Miss Russia, eletta lo scorso 2 marzo al termine del concorso di bellezza più famoso del paese. Qualcosa, però, è andato storto è il radioso sorriso della bella Elmira si è già spento insieme a tutti i suoi profili personali sui social network. È bastata una frase, comparsa sul web: “Una zingara non può essere il volto della Russia”

Guarda le foto:

MISS TARTARA – Elmira, nata nella gelida regione siberiana del Kemerovo, è figlia di madre russa e di padre tartaro e, agli occhi della giuria che l’ha eletta, sembrava incarnare perfettamente l’ideale di multietnicità della Russia del Terzo Millennio. Evidentemente non tutti sono d’accordo con questa idea, perché la ragazza è stata letteralmente attaccata dai suoi detrattori, che l’hanno costretta a chiudere tutti i suoi profili web dopo che questi erano diventati il bersaglio di commenti ingiuriosi a sfondo razzista e nazionalista. Qualcuno, addirittura, ha commentato che “ci dovrebbe essere una qualche legge che impedisca alle donne tartare di partecipare ai concorsi di bellezza”.

 

LEGGI ANCHE: La ballerina di lap dance che svuota i bancomat del cliente

 

NAZIONALISMO – La sconcertante reazione del pubblico russo nei confronti della vittoria di Elmira, scrive il The Atlantic, è un’ulteriore spia del sentimento di nazionalismo che sta inesorabilmente conquistando la Russia. La ragazza, comunque, oltre ad aver vinto 100.000 dollari e una borsa di studio rappresenterà la Russia anche a concorsi di Miss Mondo e Miss Universo. Anche Dina Garipova, 21 enne tartara che il mese scorso ha partecipato all’Eurovision Song Contest 2013 come rappresentante della Russia non è stata ben accolta in madrepatria. Anche per Dina il giudizio del web è stato implacabile: “Non ha la mentalità da star”.

(Photocredit: Ap/LaPresse e AFP/Getty Images)