|

Tutte le case e le auto che i politici hanno comprato e venduto

Bmw, Audi, ma anche Lancia Delta, azioni in varie società e nuovi immobili. I vizi tra Palazzo Madama e Montecitorio rimangono sempre gli stessi, non senza qualche piccola “rinuncia” al passo con la crisi. C’è chi passa dalla Porsche alla Delta e chi invece continua a comprare in massa lungo la Nomentana.

MOTORI E DOLORI – Ai politici italiani piacciono molto i due ruote. E’il caso di Benedetto della Vedova, capogruppo di Futuro e Libertà per l’Italia che ha acquistato una Kymco 150, mentre Stefania Prestigiacomo è passata da un 151 cc (che ha ceduto) a un 278 cc. Piuttosto male per le macchine. In tempi di crisi c’è chi rottama e abbassa il tiro. Luisa Bossa (Pd) ha rottamato la sua Punto, mentre la giovane azzurra, Annagrazia Calabria ha cointestato la sua golf con il padre. Giorgio La Malfa ha venduto la sua alfa 147 e ha preso in locazione una Lancia Musa. Giorgio Holzmann (Pdl) ha venduto il suo Porsche Carrera per acquistare una Lancia Thema. Barbara Mannucci è passata da una Toyota Aygo a una Merceds Ml. Mentre Giorgia Meloni ha acquistato una nuova Mini ma sopratutto gli oramai fedeli BTP.

TRA AFRICA E CEFALU’ – Rocco Crimi (eletto Camera Pdl) ha invece acquistato un piccola parte del capitale della Farmacia di Piazza Bologna a Roma, là dove ha ceduto, neanche un mese dopo, un appartamento, sempre in zona. In passato fu Giovanna Melandri (Pd) a comprare casa in Kenya spendendo 255mila euro. Nel 2011 l’hanno seguita il deputato del Pdl Maurizio Leo e quella dell’Udc Ida D’Ippolito Vitale. Da quanto emerge dalle dichiarazioni dei redditi 2012, Leo ha acquistato, a metà con la moglie, una casa a Malindi; il centrista invece ha fatto un contratto di lease hold per un immobile a Mambrui, a nord di Malindi. Vuol dire che la deputata calabrese ha diritto ad usufruire della proprietà africana per un tempo determinato ma lunghissimo (100-125 anni). Fabio Gava, ex Pdl, ha comprato un fabbricato con terreno di 13.000 mq a Ostuni, provincia di Brindisi. Marilena Parenti, deputata del Pd ha comprato a Londra. Maria Rosaria Rossi, la pidiellina si è intestata due case sul lungomare di Santa Marinella. Gianfranco Miccichè ha costruito due case a Cefalù, stando dalla tipologia del catasto sarebbero due bei villini. Ha comprato ben quattro appartamenti a Roma, tutti in zona Nomentana, Alessandra Mussolini (Pdl), mentre invece Antonio Di Pietro ha acquistato un fabbricato e due terreni intorno nella sua Montenero di Bisaccia in Molise. Ha venduto invece il suo monolocale parigino (di 18 metri quadri) invece la democratica Federica Mogherini.

BORSA – Attivissimo Pierferdinando Casini che ha venduto numerose azioni tra Banca Intesa San Paolo Eni (967) a Eni spa (262). Lui, continua a riempire come sempre il bollettino della documentazione patrimoniale, foglio che nel caso invece di Guido Crosetto non si riesce a reperire. Il gigante ha solo allegato, a differenza di altri, il suo quadro redditi senza però metterci la classica pagina iniziale con dichiarazione di eventuali varianti. paolo Bonaiuti invece rimane fedele alle azioni del Credito Valtellinese e Telecom Italia. Sotto le variazioni comunica i derivati della Warrant Credito Valtellinese da giugno del prossimo anno. Anche perché, i redditi ella prossima legislatura, saranno tutt’altra storia.