|

Fiorella Ceccacci Rubino: il porno-soft dell’onorevole PdL

Fiorella Ceccacci Rubino oggi è onorevole del Popolo del Pdl. E il Fatto racconta un particolare inedito del suo passato: un tempo attrice di teatro, ma anche di cinema. Con Tinto Brass, per il quale ha recitato in uno dei suoi “corti circuiti erotici” intitolato “S.C.T.M.V.” (Sono come tu mi vuoi), anno 1999. Racconta nell’articolo Alessandro Ferrucci:

In Italia questi 18 e passa minuti sono introvabili, mentre nella penisola Iberica, dove il regista è molto conosciuto, fanno parte della bacheca dedicata a Brass. Lei, l’onorevole, non ama dare sfoggio della sua prova sul grande schermo. Ha cancellato l’esperienza dalla biografia, mentre ha lasciato in grassetto i vari ruoli in palcoscenico con Giorgio Albertazzi o Enrico Montesano. Altra storia. Eppure in “S.C.T.M.V.” c’è solo lei. Lei davanti allo specchio mentre nuda si dà lo smalto alle mani e ai piedi. Lei mentre si depila le ascelle. Lei seduta su uno sgabello si sistema l’in – guine, grazie a un rasoio da barbiere. Uno specchio ben posizionato consente allo spettatore di capire la tecnica. Lei vestita solo di una camicia mentre carponi lecca il latte da una ciotola. Al collo ha una catena e un lucchetto. Quindi, eccitata, non può evitare di masturbarsi. L’estasi la fa sdraiare di lato sulle mattonelle bagnate. Qui le frasi in spagnolo.

 Alcune foto dell’Onorevole:

(l’intero articolo, con qualche immagine tratta dalle scene, è sul Fatto Quotidiano in edicola)