|

Morire impiccato in bagno a 10 anni

Ieri l’Ansa aveva raccontato la storia di un bambino di dieci anni, con genitori separati e che viveva con i nonni, che è stato ritrovato impiccato in bagno con una sciarpa dai parenti (LEGGI QUI). Oggi Rinaldo Frignani sul Corriere della Sera ricostruisce la storia. Con particolari agghiaccianti:

 

Il pianto di una nonna invade il cortile del palazzo a San Giovanni. Pochi istanti e a quella disperazione si aggiunge il lamento del marito. Davanti a loro, sul divano del soggiorno, c’è un medico —un vicino di casa che abita al piano di sopra — che si affanna, cerca di salvare la vita del loro nipotino di 10 anni. Ma il piccolo è pallido, già non respira. È morto: sul collo ci sono i segni lasciati da una sciarpa che poco prima il bambino aveva annodato a una trave sul soffitto del bagno lasciandosi poi cadere, forse da uno sgabello o dal water.

Il quotidiano racconta gli attimi successivi alla scoperta:

Il nonno l’aveva già liberato da quella specie di cappio sufficiente a strangolarlo e l’aveva portato in braccio fino al soggiorno sperando in un miracolo che non c’è stato. Quando il vicino si è precipitato nell’appartamento per il piccolo non c’era purtroppo niente da fare. Inutile anche l’intervento di un’ambulanza del 118, chiamata da altri inquilini del palazzo. La stessa scena si sono trovati davanti poco dopo i poliziotti del commissariato San Giovanni e quelli della Squadra mobile che ora indagano sui motivi del suicidio. Perché anche se sembra assurdo pensare che a 10 anni ci si possa togliere la vita volontariamente, è proprio questa la pista principale seguita dagli investigatori diretti da Renato Cortese.

La polizia non si sbilancia, anche perché proprio i nonni, unici testimoni della tragedia, non hanno parlato di evidenti problemi per il loro nipotino:

«È una tragedia sconvolgente, ma non ci sono elementi penalmente rilevanti », sottolineano ancora gli investigatori. Come a dire: se il piccolo è morto, per il codice penale non è colpa di nessuno.

LEGGI ANCHE: