|

La telenovela del Mucchio Selvaggio è su Facebook

Max Stefani, ex direttore de “Il Mucchio Selvaggio” da quando non dirige più la testata, passa il tempo libero a parlare dei suoi ex collaboratori sulla piazza pubblica di Facebook.

LA DENUNCIA – È di poco fa la notizia sorprendente e destabilizzante che la sua ex compagna, una coppia gay (?) e un ex collaboratore abbiano intenzione di denunciarlo. Stamattina ha esordito così:

“Pensavo di averla finita con la denuncie per diffamazione. Pare che 5 “soggetti“ citati nella mia biografia “Wild Thing”, non si siano sentiti ben rappresentati e così mi stanno facendo in comunella una causa per diffamazione. Come se non avessi scritto la verità. Vogliono soldi insomma. Vile denaro. Si tratta di Bianca Spezzano (mia ex-donna e mia collaboratrice al Mucchio dal 1987 al 1994 – recidiva perché mi ha già fatto una causa di lavoro nel 1996 che per inciso perse), Beatrice Mele (compagna di Daniela Federico, adesso editrice del Mucchio), Daniela Federico (mia ex-segretaria, adesso editrice del Mucchio), Federico Guglielmi (che non vedeva l’ora lo squallido) e la “Stemax” (ovvero la società che ho creato nel 1996 e si capisce anche dal nome).

WILD THING – Insomma, cinque “manigoldi” vogliono il “vile denaro” di Max Stefani e mentre rivela al mondo la presunta storia omosessuale tra Daniela Federico e Beatrice Mele (embè?), nello status compare l’immagine di “Wild Thing”: la sua biografia. Non vorrà mica fornirci un consiglio per gli acquisti? Noi la crisi non la paghiamo.

LEGGI ANCHE:

(Photo Credit/LaPresse/Facebook)