|

Tutti i soldi del dittatore

La Reuters  fa i conti in tasca a Vladimir Putin, uomo forte della Russia e fiero possessore di palazzi, aerei ed una vasta gamma di vantaggi di lusso che spiegherebbero la sua pervicacia nel restare al potere.

GALEOTTO? – Boris Nemtsov, capo dell’oppsizione, ha fatto una lista dei beni posseduti da quello che definisce un “galeotto” -più avanti vedremo perché- . Putin avrebbe a disposizione 58 tra aerei ed elicotteri, 20 case con accessori degni di uno zar ed 11 orologi da 700 mila dollari che da soli valgono molto più del suo stipendio. Il censimento dei beni di Putin è stato fatto a sfregio del Presidente, così da sensibilizzare i milioni di “sudditi”, almeno 20, che vivono al di sotto della soglia di povertà.

 

LEGGI ANCHE: “Siamo noi i distruttori di croci”

 

GUSTI SEMPLICI? – Il Cremlino ormai da anni propaga l’idea di un presidente dai gusti semplici e raffinati con un gusto particolare per gli sport popolari ed i passatempi all’aria aperta. Un uomo della strada, quindi, suffragata dal fatto che il suo stipendio, ufficialmente, è un quarto di quello di Barack Obama, ovvero 115 mila dollari l’anno. Eppure Putin ha agito sugli “orpelli”, ovvero su tutto quello che è riuscito a raccogliere negli anni di presidenza che l’ha portato ad abituarsi al lusso più sfrenato.

QUANTA OPULENZA – Nemsov, con l’aiuto dello scrittore Leonid Martynyuk, ha svelato che su un aereo presidenziale è presente una toilette da 75.000 dollari, su un jet presidenziale. Queste notizie non fanno altro che aumentare l’imbarazzo dell’uomo forte del Cremlino anche a seguito delle proteste figlie della sua ultima rielezione. Le fotografie dele case di lusso, dei jet, degli elicotteri, delle auto e degli orologi smentiscono il suo vivere bucolico. E parliamo di aerei Airbus, Dassault, un Ilyushin con un’allestimento interno da 18 milioni di dollari.  Poi c’è lo yacht da 53,7 metri con compresa una piscina termale ed una cascata. La tenuta sul lago Valdai nel nord-ovest della Russia, 930 ettari, ha un cinema, una pista da bowling e una “chiesa presidenziale”.

700 AUTO PRESIDENZIALI – E non finisce qui. Putin ha a disposizione un palazzo di tre piani vicino a Saratov, sul fiume Volga, con lampadari tedeschi e mobili italiani, con sala biliardo, giardino, piscina, sauna. Può contare su 700 auto tra cui una Mercedes blindata, mentre ufficialmente ne ha tre tra cui una con rimorchio eredità di suo padre. Poi c’è la residenza di Mosca, la dacia di Sochi, due palazzi sul Baltico, varie ville nella zona del Volga ed una baita nel Caucaso. I portavoce di Putin non hanno ancoa commentato. Comunque niente male, per uno che aveva definito la sua missione come quella di un galeotto.

LEGGI ANCHE: