|

Il corteggiatore di uomini e donne che sfruttava gli immigrati

Il Gip di Gorizia, Massimiliano Rainieri, ha rinviato stamani a giudizio 6 persone, considerate responsabili di un’organizzazione per delinquere dedita al caporalato nell’ambito dell’indotto dello stabilimento Fincantieri di Monfalcone (Gorizia).

CHI – Angelo Commentale e i figli Giuseppe e Pasquale (di origine campana, ritenuti dagli inquirenti capi dell’organizzazione), gli operai Amin Ruhul e Alessandro Rispoli, e Anna De Simone, sono stati rinviati a giudizio con l’ipotesi di reato di associazione per delinquere ed estorsione aggravata. Pasquale Commentale e’ un ex ‘corteggiatore’ della trasmissione ‘uomini e donne’. Il gup ha accolto la richiesta di patteggiamento avanzata dai legali di Francesca Luise, compagna dell’ex tronista: la donna, ritenuta coinvolta in maniera marginale, ha patteggiato 8 mesi di reclusione con la condizionale.

Le immagini:

COME – L’inchiesta della magistratura isontina aveva portato lo scorso anno alla scoperta dell’organizzazione, che, attraverso il succedersi di ditte riconducibili ai Commentale, si dedicava principalmente all’estorsione ai danni di cittadini bengalesi: sfruttandone l’attività professionale, gli immigrati erano sottopagati e costretti, anche con violenze e minacce, ad accettare condizioni lavorative molto difficili. Nell’ambito del procedimento si sono costituiti come parte civile 15 lavoratori bengalesi e la Fiom Cgil di Monfalcone. (ANSA).