|

Quando Tom Cruise era in seminario

Certamente, come molti altri, “più per imparare che per serie intenzioni di diventare prete”: sta di fatto che Tom Cruise, allora ancora Tom Mapother, da piccolo partecipò assiduamente alle attività del seminario minore dei frati minori francescani: dove andava a messa una volta al giorno, dove pregava la mattina, la sera, e prima di mangiare. Non male per chi è diventato il più noto degli scientologisti di tutto il mondo, giunto al terzo divorzio della sua vita, quello con Katie Holmes.

 

LEGGI ANCHE: “Vietate Scientology”

 

LE FOTO DA RAGAZZO – Ora, padre Ric Schneider, Terz’Ordine Francescano, gli ha mandato una foto: ad un indirizzo trovato in rete. L’immagine è pubblicata in esclusiva dal Daily Beast.

“Magari, un agente”, dice il religioso. Tom era entrato in seminario a Louisville, Kentucky, dove la madre era riparata dopo aver lasciato il padre: “La partenza era stata pianificata, la madre aveva detto ai bambini di preparare i bagagli e di nasconderli”. Il padre avrebbe seguito la famiglia nel Kentucky per tentare una riconciliazione, ma non ci fu niente da fare: la coppia divorziò dopo il 13mo compleanno di Tom. Molto semplicemente, a messa, Padre Ric chiese se qualcuno era interessato al seminario: Tom alzò la mano, andò a visitare la scuola, rimase due giorni e poi tornò a casa.

PASSATO E FUTURO – Era interessato: “Ma non ho mai pensato volesse fare il prete. Era così ovvio. Credo entrò per la scuola. Non disse mai che fosse una sua seria intenzione il prendere i voti, o la vita religiosa in genere”, spiega Padre Ric. Non fu neanche un allievo particolarmente brillante: “Giocava a calcio, a basket, anche se non aveva moltissimi muscoli”.  Insomma, un ragazzo per molti versi normale: tranne che per alcuni comportamenti. “Non ebbe mai grandi amicizie, non si avvicinò a nessuno: praticamente era un solitario”. I frati della scuola sono rimasti “stupiti” quando ha iniziato a fare i film – con una dentatura nuova, suo punto debole fin da bambino: “Oh, Dio, ma quello è Mapother?!”, ricorda padre Weller: “Nessuno di noi immaginava cosa sarebbe diventato”.

 

LEGGI ANCHE: