|

Se sei gay hai preso da tua mamma

L’omosessualita’ maschile e’ innata, e potrebbe essere dovuta a un gene ereditato dalla madre. Lo suggerisce una nuova ricerca dei ricercatori dell’Universita’ di Padova, che hanno scoperto una relazione tra gli uomini gay e le loro madri e zie materne, che tendono ad avere piu’ figli rispetto alle madri di individui etero.

 

LEGGI ANCHE: Rai Pride – Foto

I GENI – La ricerca, pubblicata sul Journal of Sexual Medicine, suggerisce quindi che il gene che causa l’omosessualita’ e’ anche responsabile di una maggiore fecondita’ o riproduzione nei parenti di sesso femminile.  Dal punto di vista evolutivo, l’omosessualita’ e’ un tratto che scoraggia la riproduzione sessuale e la procreazione, e quindi non dovrebbe conservarsi. Tuttavia, i geni implicati nell’omosessualita’, come spiegano i ricercatori, non verrebbero ereditati direttamente, ma passati indirettamente alle future generazioni poiche’ rendono le donne piu’ feconde.

L’ATTRAZIONE – “Inizialmente, pensavamo che la ragione del fatto che le donne ereditassero i geni che causano l’omosessualita’ negli uomini fosse perche’ questi geni aumentano l’androfilia, cioe’ l’attrazione per gli uomini”, ha spiegato Andrea Camperio Ciani, ricercatore a capo dello studio. “Tuttavia, da un’analisi comparata di 100 madri e zie di maschi eterosessuali e 61 madri di maschi omosessuali, abbiamo visto – ha aggiunto – che in realta’ questi geni rendono le donne piu’ attraenti agli occhi degli uomini, aumentandone la fecondita’”. Questa caratteristica, vantaggiosa dal punto di vista evolutivo, spiegherebbe quindi la conservazione dell’omosessualita’ maschile.

LA RISPOSTA –  “Reputiamo curioso che da parte scientifica ci sia questa smania di indagare le cause dell’origine dell’omossesualita’. Non sappiamo perche’ lo stesso studio non si faccia sull’eterosessualita’: nessuno si pone la domanda. A volte accogliamo con curiosita’ e con il sorriso gli esiti di queste ricerche”. E’ il commento di Luca Trentini, portavoce dell’Arcigay, in merito ai risultati del recente studio dell’Universita’ di Padova, secondo cui l’omosessualita’ sarebbe ereditaria e potrebbe derivare dalla trasmissione di un gene materno. (AGI)

LEGGI ANCHE: