Adamo Dionisi
|

Adamo Dionisi, attore di Suburra, ha aggredito una donna a Viterbo: arrestato

Ha vissuto la classica notte brava, bagnata da una bottiglia di champagne. L’attore di Suburra Adamo Dionisi ha dato in escandescenze in uno stabilimento termale di Viterbo, dove stava trascorrendo qualche giorno di vacanza. Dionisi, secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe scagliato contro una donna che si trovava in sua compagnia. Con ogni probabilità, si tratta di una sua ex che alloggiava nella stessa struttura alberghiera, sperando in un chiarimento e nella riconciliazione.

LEGGI ANCHE > Domenico Diele, chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale aggravato

ADAMO DIONISI, ATTORE DI SUBURRA PROTAGONISTA DI UNA NOTTE BRAVA

Invece, l’attore romano di 52 anni, per qualche motivo, ha avuto una esplosione di violenza che lo ha portato ad accanirsi anche contro gli arredi dell’albergo. Il tutto prima dell’intervento della polizia che si è subito recata sul posto e che ha arrestato l’uomo. Questa mattina, poi, Dionisi è stato rilasciato in attesa del processo per direttissima del prossimo 19 gennaio. Nel frattempo, l’attore non potrà avvicinarsi alla vittima della violenza.

ADAMO DIONISI, LE ACCUSE E IL PRECEDENTE

Dionisi sarebbe accusato di lesioni e violazione di domicilio, perché l’aggressione sarebbe avvenuta nella stanza della donna, nonché di resistenza a pubblico ufficiale, dal momento che si è scagliato anche contro i poliziotti intervenuti per calmarlo. L’attore – ex capo ultrà della Lazio – ha avuto altri precedenti in passato: nel 2001 era stato arrestato per droga e aveva scontato la pena nel carcere di Rebibbia.

Nel 2015 ha partecipato alle riprese di Suburra, interpretando il personaggio del boss di etnia rom Manfredi Anacleti, ruolo replicato anche in Suburra – La Serie prodotta da Netflix.

(FOTO: ANSA/ ETTORE FERRARI)