modelli logo Robe di Kappa
|

Caccia ai modelli del logo Robe di Kappa: l’azienda vuole rintracciarli per i suoi 50 anni

I modelli del logo Robe di Kappa, un uomo e una donna di spalle, sono introvabili: l’azienda li sta cercando da decenni, ma ora la caccia si è fatta più intensa, perché l’anno prossimo il marchio sportivo compirà 50 anni e sarebbe bello spegnere le candeline insieme alle due persone che da sempre ne sono il volto, o meglio, il corpo. L’immagine è un simbolo ed è davvero molto nota: le sagome di un ragazzo e una ragazza, seduti schiena contro schiena.

CACCIA AI DUE MODELLI DEL LOGO ROBE DI KAPPA

I due modelli del logo Robe di Kappa erano due giovani studenti, quando nel 1968 vennero ingaggiati da un’agenzia (che ormai non esiste più) per la pubblicità di una linea di costumi da bagno Beatrix. Lo scatto ebbe più fortuna del previsto, dato che vedendolo Maurizio Vitale, il giovane creativo e allora Ad del Magnifico Calzificio Torinese, scelse il loro profilo stilizzato come immagine del nascente brand sportivo e giovanile. Da allora l’azienda ha più volte cercato di rintracciare i due modelli, senza mai riuscirci. Impossibile anche chiedere al fotografo, perché è ormai deceduto da tempo.

ROBE DI KAPPA COMPIE 50 ANNI E CERCA I SUOI MODELLI

In vista dei 50 anni del marchio, nel 2018, Marco Boglione, l’imprenditore torinese che ha rilevato l’azienda di abbigliamento sportivo nel ’95, ha deciso di provarle tutte e ha lanciato un passaparola sui social network per ritrovare i due modelli del logo Robe di Kappa. “Ci avevamo provato una volta a cercarli molto tempo fa, ma era stato complicatissimo”, spiega. La sua speranza è che il web faciliti le cose.

L’IDENTIKIT DEI DUE MODELLI DEL LOGO ROBE DI KAPPA

Tutto quello che si sa di loro è che nel ’68 erano studenti e che posarono per una pubblicità di costumi da bagno. Probabilmente sono piemontesi, ma anche su questo non c’è alcuna certezza e – facendo due conti – oggi dovrebbero avere circa 70 anni.  Non sarà facile trovarli, ma sarebbe bello se accadesse. Se così fosse, è possibile che ai due ormai anziani venga chiesto di posare nuovamente schiena contro schiena, come avevano fatto 50 anni fa.

 

Foto copertina: dal profilo Facebook di Robe di Kappa