allison mack
|

Allison Mack (Chloe in Smallville) accusata di essere a capo di una setta segreta a sfondo sessuale

Allison Mack, conosciuta per il ruolo di Chloe Sullivan in Smallville, sarebbe a capo di una setta segreta a sfondo sessuale che ha rovinato l’esistenza a numerose donne. A riportarlo è il Dailymail dopo una inchiesta del New York Times. Secondo la testata la setta reclutava donne, poi in seguito, dopo averle indottrinate, le marchiava e le metteva a dieta con regole rigidissime, regole che, se aggirate, prevedevano violenze fisiche e pestaggi.

LEGGI ANCHE > AVETE VISTO STRANGER THINGS? SICURAMENTE C’È UNA COSA CHE NON SAPETE

Cosa sarebbe la Dos: donne marchiate a fuoco e con una dieta folle

La setta – chiamata DOS – compare all’interno del gruppo NXIVM fondato da Keith Rainere già accusato in passato per vicende simili. Per alcuni ex adepti l’NXIVM è una setta ma questa realtà è ufficialmente riconosciuta negli Stati Uniti come gruppi di auto miglioramento.
Questo mercoledì Frank Parlato, un ex portavoce della setta, aveva rivelato al The Sun la presenza all’interno della setta incriminata di un’attrice che aveva vinto gli Emmy Awards. Un profilo simile a quello di Mack, che ha guadagnato (indirettamente) il premio nel cartone Lost in Oz (premiato con Outstanding Sound Editing – Animation, Outstanding Sound Mixing – Animation, Outstanding Children’s Animated Program).
Parlato, inoltre, ha spiegato l’origine della setta al The Frank Report. Doveva diventare una forza femminista. Il motto? “Force for good and a female force against evil”.

guarda la gallery:

(Instagram/Youtube)

Allison Mack non commenta. NXIVM smentisce la ricostruzione sui media

Secondo quanto riportano i media americani Rainere e Allison Mack erano a capo della Dos. Le donne, dopo esser state reclutate, seguivano una dieta assurda di sole 500-800 calorie al giorno. Questo per preservare la loro “energia”. Solo in stadi più avanzati, senza alcuna anestesia, venivano marchiate a fuoco con le iniziali KR e AM (Keith Rainere e Allison Mack?) e partecipavano a veri e propri harem. L’attrice per ora non ha rilasciato alcun commento sulle denunce contro di lei. NXIVM ha dichiarato in una nota che prenderà tutti gli strumenti legali possibili per arginare «queste menzogne». Mack collabora con Raniere da anni.
A rivelarlo è il suo sito personale dove definisce l’uomo un mentore capace di aver influenzato positivamente la sua evoluzione personale.