Cristiano Biraghi
|

Il calciatore della Fiorentina minacciato di morte a causa del Fantacalcio

A un calciatore può succedere di non fornire una prestazione non brillante. Ma non per questo deve essere minacciato di morte. Men che meno se a essere coinvolta è la sua famiglia e se la causa scatenante di tanto odio gratuito è il Fantacalcio. Eppure Cristiano Biraghi, difensore della Fiorentina, ha subito questa terribile ondata di violenza sui social network: all’indomani della sfortunata partita contro il Chievo Verona, il suo profilo Instagram è stato preso d’assalto dagli haters.

LEGGI ANCHE > Gli insulti e gli auguri di morte al figlio di Bonucci su Instagram

CRISTIANO BIRAGHI: «MINACCIATO DI MORTE PER IL FANTACALCIO»

«Dopo la sconfitta di Verona – ha dichiarato Biraghi – qualcuno ha scritto sul mio profilo Instagram augurando la morte dei miei familiari. A farmi esplodere di rabbia è ciò che ha scritto una persona, augurandosi addirittura che un familiare morisse nel match di ritorno a Firenze perché mi accusava di averlo fatto perdere al Fantacalcio».

CRISTIANO BIRAGHI, LO SFOGO SUI SOCIAL

Insomma, il gioco basato su un altro gioco che diventa il discrimine per augurare la morte a persone completamente innocenti. A Biraghi la cosa non è andata giù e, sempre via social network, si è sfogato accusando queste persone di essere falsi sostenitori della Fiorentina. Il calciatore li ha definiti «leoni da tastiera» e li ha invitati a «tapparsi la bocca»:

«Questi per me non sono tifosi – ha rincarato la dose Biraghi -, né della Fiorentina né di altre squadre. Sono disposto ad accettare gli insulti, a patto che riguardino la mia prestazione: basta non venga tirata in ballo la mia famiglia».