vaccini
|

L’allarme del Ministero: a Bolzano mille bambini di lingua tedesca a scuola senza vaccini

Nella provincia di Bolzano ci sono oltre mille bambini ammessi alla scuola materna non ancora vaccinati, in aula senza aver presentato le certificazioni o le autodichiarazioni previste dalla legge Lorenzin, che ha reso obbligatorie dieci vaccinazioni. L’allarme è stato lanciato dal Ministero della Salute. Il presidente dell’Iss (Istituto Superiore della Sanità) Walter Ricciardi, citando una fonte Asl, denuncia «una situazione allarmante» e parla di amministratori locali che andrebbero «richiamati a un atto di responsabilità». Non si tratta di un fenomeno imprevisto o imprevediBile. Come spiega oggi Margherita De Bac sul Corriere della Sera:

In Alto Adige le famiglie di madrelingua tedesca sono culturalmente contrarie a tutto ciò che dal loro punto di vista è innaturale. Tra quelle di lingua italiana invece gli alunni irregolari sarebbero una decina. Da sempre la Provincia autonoma si distingue come ultima nella graduatoria delle coperture vaccinali: 85% per antipoliomielite, tetano, difterite, epatite B. Circa il 67% per antimorbillo, rosolia e parotite. In ambedue i casi la soglia considerata minima per assicurare la protezione cosiddetta di gregge all’intera popolazione è del 95%.

VACCINI, A BOLANO ALMENO MILLE BAMBINI SENZA CERTIFICAZIONI

Il Ministero della Salute sta raccogliendo i dati sugli effetti della Legge Lorenzin, ma poche regioni hanno inviato dati. la tendenza nazionale è quella di un aumento delle percentuali di copertura vaccinale, tranne a Bolzano, un territorio dove il movimento free vax è molto presente. «Chi vive in montagna e nei paesi rurali si sente vicino alla natura. Tutto per loro è bio. Rifiutano gli screening in generale, colonscopia, mammografia, visita ginecologica. Il livello culturale è una variante importante», ha commentato Susanna Hoffman, presidente dell’Ordine dei Medici di Bolzano. Ora provano a recuperare una parte degli ostili. Il decreto 73 poi convertito in legge ha reso obbligatori i vaccini per tutti i bambini fino a 16 anni, compresi i minori non accompagnati. La vaccinazione è ora un requisito obbligatorio di accesso per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia, anche quelle private non paritarie.

(Foto: ANSA / CIRO FUSCO)

TAG: Vaccini