Trecastagni
|

La notizia che lo stupro della dottoressa di Trecastagni è stato derubricato a «incidente sul lavoro» è falsa

Un articolo del Tempo pubblicato domenica 1° ottobre sull’edizione cartacea riportava la notizia della derubricazione dello stupro di Trecastagni – che ha coinvolto una dottoressa della guardia medica violentata per ore da un falso paziente – a semplice incidente sul lavoro. Anche Giornalettismo, erroneamente, aveva riportato la notizia del Tempo, che veniva corredata da una presunta dichiarazione della 51enne dottoressa della guardia medica a un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici.

LEGGI ANCHE > Lo stupro alla dottoressa in guardia medica diventa «incidente sul lavoro»

TRECASTAGNI, LA RETTIFICA CHIESTA DA CARMELO ZUCCARO

Il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro si è detto stupito quando ha letto la notizia riportata dal Tempo e da altri siti di informazione e ha inviato, in merito, una lettera di protesta all’Ordine dei Giornalisti. Secondo Zuccaro «È una ‘falsa notizia’ quella riportata da alcuni quotidiani di informazione online e letta con grande stupore e profonda indignazione». Sempre il procuratore di Catania, poi, ha chiesto che ogni notizia pubblicata in questo modo fosse smentita.

La notizia aveva avuto un grande clamore mediatico ed era stata ripresa non soltanto dai giornali online, ma anche dal servizio pubblico di Rai News 24. Nella divulgazione di questa falsa versione dei fatti, era stato dato spazio anche alle dichiarazioni attribuite direttamente alla dottoressa che, nel corso del convegno, avrebbe parlato di derubricazione e avrebbe accusato le istituzioni, sostenendo di «essere stata ferita una seconda volta».