Trecastagni
|

Trecastagni, dottoressa stuprata da un falso paziente

Stupro Trecastagni

nella cittadina catanese è avvenuta una nuova, orribile violenza sessuale. Un giovane di ventisei anni, italiano, ha stuprato una dottoressa di turno come guardia medica nell’ambulatorio di via Agostino De Pretis. Il violentatore è entrato con la scusa di farsi curare,  e quando il medico ha iniziato a visitarlo, l’ha aggredita. La donna è stata sequestrata e violentata nello studio della guardia medica. Il giovane è stato arrestato poco dopo aver commesso lo stupro dai carabinieri di Trecastagni, comune di dieci mila abitanti in provincia di Catania. Si tratta di un ragazzo di ventisei anni residente a Santa Venerina, paese distante circa dieci chilometri da Trecastagni, con piccoli precedenti penali in passato.

STUPRO TRECASTAGNI, DOTTORESSA VIOLENTATA CON L’INGANNO DA UN FALSO PAZIENTE

Un uomo che passava nei paraggi del luogo dove è avvenuta la violenza sessuale ha notato urla e rumori sospetti, allertando i carabinieri. L’irruzione dei carabinieri  nello studio della guardia medica ha consentito un rapido arresto del giovane, ma purtroppo non ha evitato lo stupro.

LEGGI ANCHE > LA 57ENNE TEDESCA STUPRATA A ROMA: «MI HA DATO PUGNI IN FACCIA, POI MI HA LEGATA»

 

Il medico era riuscita a fuggire dopo la violenza ed è stata soccorsa dai militari, che l’hanno portata in ospedale ad Acireale, dove si trova ancora oggi per esser sottoposta ad accertamenti. La dottoressa che ha subito lo stupro a Trecastagni è una donna di 51 anni. La violenza sessale è avvenuta ieri notte, intorno alle 2.  Il ventiseienne che ha commesso lo stupro di Trecastagni si trova nella casa circondariale di Piazza Lanza a Catania. La procura di Catania ha aperto un’inchiesta su quanto avvenuto nella cittadina etnea la scorsa notte. Si tratta dell’ennesimo caso di violenza sessuale delle ultime settimane, caratterizzate da numerosi stupri che hanno attirato l’attenzione dell’opinione pubblica.

Foto copertina: ANSA (generica)