Mayweather-McGregor
|

Mayweather-McGregor, lo streaming non funziona durante il super match di pugilato

Alla fine è andata come previsto: Mayweather-McGregor, lo storico incontro di boxe tra due super campioni di due discipline diverse, è stato vinto dal pugile. Statunitense, afroamericano, 40 anni, tornato sul ring per questo incontro sui generis, Floyd Mayweather, dopo 49 vittorie su 49 incontri, non fallisce nemmeno nel 50esimo e forse ultimo match della carriera. È il primo nella storia ad aver vinto così tanto, senza perdere mai. Lo sfidante irlandese, Conor McGregor, 26 anni, super campione di Mma, le arti marziali miste, ha perso per ko tecnico al decimo round. I più cinici dicono che sia durato così a lungo, perché l’organizzazione aveva chiesto ai due di fare durare l’incontro fino alla fine.

MAYWEATHER-MCGREGOR, IL PUGILE VINCE, MA LO STREAMING NON SI VEDE

Il super match Mayweather-McGregor era effettivamente un bocconcino molto appetibile per gli sponsor. Non male neanche per i due campioni: si dice che Floyd Mayweather abbia ricevuto 300 milioni di dollari per tornare sul ring per la cinquantesima volta. Non si sa esattamente quanto abbia guadagnato Conor McGregor, ma l’incontro pare che sia costato circa 700 milioni di dollari. Per guardare in diretta la sfida leggendaria, chiaramente, bisognava pagare. In Italia l’incontro era visibile solo in streaming, dal sito della UFC TV. La trasmissione è iniziata verso le tre della notte italiana, ma i primi pugni sono arrivati dopo le sei. Per collegarsi, bisognava registrarsi e pagare pagare 29,95 euro. Non una cifra da niente, soprattutto perché lo streaming di Mayweather-McGregor è andato ripetutamente in crash. Interruzioni, rallentamento, i commenti su Twitter con l’hashtag Mayweather-McGregor sono stati giustamente impietosi. Gli appassionati di boxe ora chiedono un risarcimento.

Foto copertina: © Gene Blevins via ZUMA Wire