delfino morto
|

Il baby delfino morto tra i bagnanti che si fanno il selfie

Un baby delfino muore tra i bagnanti che si fanno il selfie. È quanto accaduto nei giorni scorsi in Spagna, a Mojacar, una località balneare in provincia di Almeria, e denunciato dall’associazione ambientalista Equinac, un’organizzazione senza scopo di lucro che aiuta a salvare le tartarughe marine e la fauna selvatica della regione. L’episodio risalirebbe allo scorso 11 agosto. Stando a quanto raccontato su Facebook dal gruppo, non è chiaro se il piccolo delfino sia arrivato vicino alla spiaggia morente o già privo di vita, se per una malattia o per l’allontanamento della madre. In ogni caso, nulla lo ha salvato dai bagnanti che hanno cominciato a toccarlo e a scattare foto.

 

LEGGI ANCHE > L’alpinista Messner, ex testimone di una famosa marca di fucili, favorevole all’abbattimento dell’orsa KJ2

 

DELFINO MORTO TRA I BAGNANTI CHE SCATTATO FOTO E FANNO SELFIE

Anche il coordinatore dei bagnini dello stabilimento balneare ha confermato l’accaduto, raccontando anche di bambini che hanno involontariamente coperto lo sfiatatoio, l’organo respiratorio dei cetacei. Potrebbero essere state proprio le molestie dei bagnanti fatali per l’animale.

 

 

Gli ambientalisti di Equinac, chiamati dai bagnini della spiaggia soccorrere il piccolo delfino, sono arrivati troppo tardi per provare a salvarlo. «Molte persone – ha dichiarato il portavoce di Equinac Manu Rodriguez – non riescono a sentire l’empatia per un essere vivente spaventato, affamato, senza la madre e terrorizzato. Nel loro egoismo, tutto quello che vogliono è fotografare e toccare queste creature del mare, anche se l’animale è in preda a un forte stress».

(Immagine dalla pagina fan Facebook di Equinac)