velo
|

Musulmana fermata e sanzionata a Prato, perché passeggiava con il velo che lascia scoperti solo gli occhi

Una donna musulmana con il volto coperto dal velo è stata fermata a Prato e portata in Questura. Stava entrando in un negozio di via Cavallotti con addosso il niqab, il velo che lascia scoperti solo gli occhi. Gli agenti – come riporta il Tirreno – l’hanno allora «fermata, portata in Questura e sanzionata sulla base del Testo unico di pubblica sicurezza che recepisce la modifica della legge Reale del 1977 nella quale si stabilisce che “è vietato l’uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo”».

Il velo della donna – il niqab – che lascia scoperti solo gli occhi, evidentemente rientrava per gli agenti tra i mezzi che rendono difficoltoso il riconoscimento di persona e – «vuoi per i ripetuti allarmi terrorismo in conseguenza dei quali le misure di sorveglianza vengono inasprite, vuoi per un surplus di zelo», spiega il Tirreno – quindi la donna è stata fermata. È la prima volta che succede a Prato. Non si conosce ancora l’entità della sanzione che la donna dovrà pagare.

Foto copertina: ANSA/CESARE ABBATE/I52/ DBA

TAG: Islam, Prato