birra
|

Gli operai multati per una birra e un panino

Volevano risparmiare sul conto del ristorante, hanno sortito l’effetto contrario. Questo è quanto è accaduto ad una ventina di operai che, recatisi fuori dal cantiere per la pausa pranzo con la birra e il panino, sono stati raggiunti dal provvedimento dei vigili urbani di Monfalcone, comune della provincia di Gorizia. Laura Borsani ricostuisce la vicenda sulle pagine de Il Piccolo.

PANINO E BIRRA FUORI DAL CANTIERE: OPERAI MULTATI DALLA POLIZIA LOCALE

È stato un pasto difficilmente digeribile quello che martedì scorso ha coinvolto un congruo numero di cantierini che è sciamato verso l’area di via Pisani. Proprio il suddetto luogo è stato interessato da un provvedimento che impone il divieto di consumo di alcool su suolo pubblico anche nel rione operaio. Dallo scorso 17 luglio al 15 agosto, infatti, il sindaco ha esteso l’ordinanza anche in via Pisani e nelle immediate adiacenze del cantiere. Sta di fatto che, come accade abitualmente, più una ventina di operai si sono riforniti al negozio di alimentari del posto e, successivamente, hanno consumato il pasto seduti su gradini o rialzi, al riparo dell’ombra regalata dagli alberi dei giardinetti. Poco dopo è arrivata la pattuglia con l’insolita notizia, allarmando gli abituali frequentatori di quei muretti. Il gruppo si è sfoltito nel giro di pochi minuti anche se sul posto è giunta un’altra pattuglia in supporto, lasciando solo diciassette componenti con gli agenti. Per ognuno di loro è stata irrogata una sanzione di cinquanta euro visto che, in base all’articolo 7 del Regolamento comunale in oggetto, possono essere previste multe fino a centocinquanta euro.

PANINO E BIRRA FUORI DAL CANTIERE: POLEMICHE CONTRO L’ORDINANZA DEL SINDACO DI MONFALCONE

Ai microfoni de Il Piccolo, la titolare dell’alimentari Sabina De Cecco ha spiegato che il provvedimento della giunta municipale ha determinato un notevole calo di clienti per la sua attività. La commerciante ha richiesto altresì l’intervento delle forze dell’ordine per approfondire la situazione. «Il fatto è – ha spiegato la commerciante durante l’intervista – che io lavoro con i cantierini, la mia è una piccola impresa. Se gli operai iniziano a prendere paura per le multe al mio negozio non ci vengono più. E chi li recupera poi?». Dal suo canto, anche il comandante della polizia locale Manuela Solidoro spiega che la regola contro il consumo di alcolici è in vigore sull’intero perimetro cittadino. «Abbiamo comunque eseguito una serie di giri – ribadisce alla giornalista Borsani – per avvisare e informare circa le nuove regole. Abbiamo anche inoltrato il Regolamento a Fincantieri affinché gli operai vengano sensibilizzati».

(in copertina foto Carmen Jaspersen/dpa)