crollo torre annunziata
|

Torre Annunziata, palazzina crollata: si scava a mani nude | FOTO | VIDEO

Una palazzina di cinque piani è parzialmente crollata oggi a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. Il crollo è avvenuto poco prima delle 6.30 in via Rampa Nunziante 15, in zona Litoranea, e ha riguardato due famiglie. I dispersi sono 7 o 8, tra loro anche bambini. Giunti sul luogo, i vigili del fuoco hanno cominciato subito a scavare a mani nude tra le macerie dell’edificio. Le macerie vengono rimosse con secchi di plastica e senza l’aiuto di mezzi meccanici, per il timore di danneggiare i corpi che potrebbero essere tra quel che resta del palazzo. La struttura crollata si trova poco distante dai binari della linea ferroviaria.

PALAZZINA CROLLATA A TORRE ANNUNZIATA, DUE FAMIGLIE DISPERSE

Tra i dispersi ci sono adulti e giovanissimi. C’è la famiglia Cuccurullo, composta da un funzionario dell’ufficio tecnico del Comune di Torre Annunziata, la moglie e il figlio di 25 anni. E ci sono i quattro componenti della famiglia Guida: marito, moglie e figli di 8 e 11 anni. Ma non si hanno notizie nemmeno di una sarta 65enne che abitava da sola nel palazzo. La donna potrebbe essere uscita presto di casa.

Nel corso delle operazioni sono rimasti feriti anche due vigili del fuoco, che hanno cominiciato un lavoro durissimo sotto il sole cocente. Uno di loro è stato trasportato in ospedale. I soccorritori hanno cercato di aprire un varco tra le macerie per calare uno di loro. Sulle macerie sono stati portati dei cani che non hanno avvertito la presenza di persone. È stato poi disposto l’utilizzo di un drone.

PALAZZINA CROLLATA A TORRE ANNUNZIATA, INDAGA LA PROCURA

Sulle cause del crollo non ci sono certezze. Enzo Ascione, sindaco di Torre Annunziata, ai giornalisti ha dichiarato: «Era una palazzina messa male, mi dispiace che un tecnico del Comune non abbia potuto accorgersene. Qualche segnale avrebbe dovuto esserci». «La gente aveva espresso preoccupazione per i lavori, qualche avvisaglia c’era già stata”, ha detto invece l’amministratore del condominio ‘Residenza a mare’, Vincenzo Frappolla, che si trova proprio di fronte alla palazzina crollata. La Procura di Torre Annunziata ha aperto un fascicolo per crollo colposo.

Il crollo ha costretto un blocco dei treni. Dalle 6.45 il traffico ferroviario traffico è stato sospeso fra Torre Annunziata e Santa Maria La Bruna (linea Napoli-Salerno) per la presenza di calcinacci sui binari. Sono intervenuti tecnici di Rfi. Trenitalia ha comunicato che sono stati attivati autobus sostitutivi fra Torre Annunziata e Santa Maria La Bruna. Trenitalia ha sospeso la linea Napoli-Salerno, via Torre Annunziata.

PALAZZINA CROLLATA A TORRE ANNUNZIATA, FOTO E VIDEO

 

 

 

 

 

 

 

 

(Foto di copertina: ANSA / CIRO FUSCO)