immigrati disabili
|

Delrio smentisce Minniti: la chiusura dei porti per bloccare i migranti non ci sarà

La chiusura dei porti non si può fare e non si fare. Lo ha confermato il ministro competente delle autorità portuali, Graziano Delrio, in una intervista al Corriere della Sera di oggi. Il responsabile del dicastero delle Infrastrutture ha rimarcato come l’Italia non verrà meno ai suoi doveri di solidarietà nell’accoglienza di persone in mare.

Chiuderete i porti?
«Nessun porto chiuso, lo dico da responsabile della Guardia costiera e delle operazioni di soccorso ai migranti. Non stiamo rinunciando a quei princìpi di umanità che l’Italia ha messo in campo con Renzi e Gentiloni».

La risposta di Graziano Delrio alla domanda di Monica Guerzoni sul Corriere della Sera smentisce la linea del ministro degli Interni Marco Minniti, che in queste settimane, dopo le restrizioni imposte dal decreto sui richiedenti asilo, sta cercando di proporre una linea sempre più restrittiva sull’immigrazione. Visto che gli sbarchi continuano a esser imponenti, anche in ragione della stagione più calda, Minniti aveva proposto la chiusura dei porti alle navi delle Ong che trasportano i migranti soccorsi in mare. Seguendo, nella sostanza se non anche nelle lettera, la linea di Di Maio che dallo stesso PD che sostiene il Governo Gentiloni era stata attaccata come razzista, o poco meno.

MIGRANTI, MINNITI SMENTITO SUL BLOCCO DEI PORTI

Il problema fondamentale rimangono gli obblighi internazionali a cui ha aderito l’Italia, che impongono i salvataggi in mare agli Stati che hanno ratificato, come è stato fatto nel nostro Paese, la Convenzione internazionale sulla ricerca ed il salvataggio marittimo. Il trattato internazionale obbliga gli Stati ad assicurare assistenza a chiunque in situazione di pericolo in mare, senza riguardo alla nazionalità o allo status di persone, e a trasportarle in un luogo in cui sia assicurata la loro incolumità. A meno di ipotizzare blocchi navali ai confini delle coste libiche, con possibili azioni militari per fermare le imbarcazioni, appare davvero difficile bloccare i migranti, piaccia o non piaccia, che arrivano dal mare, visto quanto sia difficile replicare quanto fatto dal governo Berlusconi, pagare un dittatore come Gheddafi per tenerli in campi di prigionia.