La bambina nata senza sangue

photo

Era senza emoglobina, ma i dottori la salvano

Olivia Norton aveva così poca emoglobina nel sangue da non poter classificarlo come tale

IL SALVATAGGIO - Alla neonata i medici avevano dato appena un paio d’ore di vita, ma non rinunciarono a farle una serie di trasfusioni d’emergenza. Uno shock per  Louise Bearman, madre di 31 anni al primo figlio, che prima l’ha vista così pallida da sembrare bianca e poi riprendere colore dopo le trasfusioni.

Leggi anche:
Da obesa ad anoressica
La madre che ingozza i figli alla morte
Mamma obesa fa morire di fame la figlia

RARO - Con le emoglobine a 3 quando il limite minimo è a 18, Olivia è entrata nei testi di medicina, essendo i casi come il suo davvero rarissimi. Olivia aveva perso sangue durante l’ultimo periodo di gravidanza, ma i dottori non avevano registrato la perdita perché il sangue di Olivia si riversava nel sistema sanguigno della madre.

VIVA LA MAMMA - È stata la madre in realtà a salvare la sua piccola, correndo in ospedale dopo tre giorni che quasi non sentiva più i movimenti di Olivia ai quali si era abituata. L’ecografia rivelò la debolezza del battito cardiaco e i medici decisero il cesareo d’urgenza, scoprendo così la situazione pochissimo tempo prima di quanto sarebbe stato troppo tardi.