Italia-Germania
|

Il complotto di Italia-Germania secondo Robert Fico (che non è del M5S, ma è il premier slovacco)

Una partita che rischia di diventare un caso diplomatico. Il match valido per l’europeo U-21 tra Italia e Germania di sabato scorso (finito 1-0 per gli azzurri) viene pesantemente contestato non soltanto dai vertici sportivi della Slovacchia, ma persino dalle istituzioni politiche. Il primo ministro di Bratislava Robert Fico (quasi omonimo dell’esponente del Movimento 5 Stelle, ma con una pronuncia in lingua locale completamente diversa) ha duramente attaccato le due squadre, colpevoli – secondo lui – di aver «aggiustato» il risultato, in modo da passare entrambe alla fase successiva della competizione.

LEGGI ANCHE: «Europei U21, biscotto tra Svezia e Portogallo: l’Italia torna a casa»

LA VERSIONE DI ROBERT FICO SU ITALIA-GERMANIA

«La Uefa deve indagare su Italia-Germania – ha scritto Fico in una lettera aperta indirizzata al numero uno della Uefa Aleksander Ceferin -: è stata una vera e propria farsa, messa in atto da giocatori dal comportamento indegno». Parole al vetriolo, pronunciate dal leader socialista noto nel panorama della politica europea per le sue posizioni da populismo di destra su migranti e musulmani.

L’accusa di Fico si deve al fatto che sia l’Italia sia la Germania si siano qualificate alle semifinali dell’europeo in corso di svolgimento in Polonia, dopo la fase a gironi. Il risultato di 1-0 è stato una sorta di beffa per la Slovacchia, che si è classificata seconda in un altro gruppo, ma che si sarebbe qualificata se l’Italia avesse battuto la Germania con più di un gol di scarto. Secondo la ricostruzione slovacca, gli azzurri si sarebbero «fermati» negli ultimi minuti di gioco, in una sorta di reciproco «non facciamoci male» con i tedeschi.

Le prime proteste erano state sollevate già dal commissario tecnico della nazionale slovacca Pavel Hapal, che aveva parlato del match tra Italia e Germania come di «una vergogna per il calcio». Il premier della Slovacchia, ora, ha chiesto che venga aperto un provvedimento ufficiale nei confronti delle due nazionali. Difficile che le sue istanze vengano accolte: la storia delle competizioni di calcio internazionali è piena di presunti «biscotti» e mai è stato preso un provvedimento in merito (tante volte è stata proprio l’Italia a restarne vittima). 

COSA È SUCCESSO DURANTE ITALIA-GERMANIA?

Inoltre, la circostanza della presunta combine, in questo caso, sarebbe estremamente difficile da dimostrare. Se è vero che le due nazionali hanno fatto un po’ di «melina» negli ultimi dieci minuti di partita, è pur vero che Italia e Germania erano inserite in un girone diverso rispetto alla Slovacchia e che il contemporaneo passaggio del turno è stato reso possibile soltanto dalla sconfitta della Repubblica Ceca ai danni della Danimarca. Insomma: che avrebbe fatto di male la povera nazionale slovacca per meritarsi una sorta di complotto internazionale orchestrato da così tanti attori?

(FOTO: Maurizio Borsari/AFLO)