Cosa ha detto veramente Matteo Salvini sulla pulizia etnica in Italia

Salvini pulizia etnica

Il segretario della Lega Nord non ha invocato alcuna rimozione forzata, o peggio, degli immigrati

Matteo Salvini ha invocato la pulizia etnica per fermare gli immigrati in Italia? La frase del segretario della Lega Nord pronunciata durante un dialogo con gli ascoltatori a Radio Padania sta facendo il giro del web, ma in realtà è scorretta. Si basa su un lancio scorretto di un’agenzia di stampa, che sintetizza in modo fin troppo brutale il pensiero di Salvini.

Sull’immigrazione dobbiamo deciderci una volta per tutte: serve un programma di pulizia etnica. Altro che belle addormentate nel bosco tipo la Serracchiani che di fronte a uno stupro si mettono a versare lacrime di coccodrillo

In questo lancio ripreso da molte testate Matteo Salvini sembrava invocare azioni coercitive di massa – dalle uccisioni, Dio non voglia, a espulsioni nell’ordine di centinaia di migliaia di stranieri – per ripulire l’Italia, diciamo così, dagli immigrati. In realtà il segretario della Lega Nord non ha affatto detto questo durante il suo dialogo con Radio Padania. Matteo Salvini ha evidenziato come le ultime notizie su quello che lui definisce business dell’immigrazione indichino una sorta di pulizia etnica per sostituire gli italiani con popolazione straniera. Un simile utilizzo del termine pulizia etnica appare disdicevole, ma non esprime l’intenzione di adottare alcun azione violenta. Visto che in precedenza Salvini aveva affermato di esser pronto a ogni mezzo, nell’ambito della legalità, per fermare l’invasione. Il segretario della Lega Nord ha voluto rimarcare come la per lui massiccia presenza di immigrazione irregolare serva a sostituire la popolazione italiana, ed europea, con persone provenienti dall’Africa e dall’Asia. Una critica ricorrente da parte delle formazioni populiste, che attaccano l’Europa perché contrasta l’invecchiamento demografico con un incremento della popolazione straniera.

L’avete vista la schifezza calabrese, il presidente e il parroco arrestati. Vedremo di adottare ogni mezzo possibile per fermare questa invasione. Quando dico ogni mezzo, dico ogni mezzo. Siamo di fronte a un tentativo di pulizia etnica. Stanno uscendo queste magagne. Spero che il suono delle manette arrivi anche nei pressi del Governo, non solo a Crotone, Catania e Trapani

Le parole di Salvini sono ovviamente criticabili, e da noi non condivise, alla luce della sua descrizione sull’immigrazione. Le accuse di fascismo, nazismo fatte in base a una presunta, e in realtà erronea, invocazione della pulizia etnica da parte degli stranieri non stanno però in piedi.

Foto copertina: Andrea Ronchini/Pacific Press via ZUMA Wire

Tag: