anziano morto annegato
|

Monopoli, anziano morto annegato: forse spinto dagli scogli per una bravata di due ragazzi

L’anziano di 77 anni Giuseppe Dibello, che ieri pomeriggio a Monopoli (Bari) è stato spinto (probabilmente da due ragazzi giovanissimi) dagli scogli ed è morto annegato potrebbe essere diventato vittima di una bravata, di uno scherzo finito male, e non di una rapina come inizialmente ipotizzato. All’indomani della tragedia è questa la ricostruzione dell’accaduto, anche grazie alle dichiarazioni dell’anziano amico della vittima che era con lui e che si è salvato.

 

LEGGI ANCHE > Boscotrecase (Napoli), operata al femore anziana di 104 anni

 

 

MONOPOLI, ANZIANO MORTO ANNEGATO FORSE PER UNO SCHERZO FINITO MALE

Stando a quanto raccontato dall’amico che si trovava con Giuseppe (tuttora in stato di shock dopo essere stato spinto anche lui in mare) e a quanto viene confermato dalle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza, i due anziani sarebbero stati seguiti da due ragazzini che avevano incontrato in un bar della città fino sulla scogliera. I due sarebbero poi stati aggrediti durante un diverbio, i cui motivi sono ancora in corso di accertamento.

Le indagini per risalire all’identità degli aggressori sono andate avanti per tutta la notta. Ieri sono stati effettuati fino a sera rilievi e sopralluoghi sul luogo della tragedia, avvenuta in località Cala Verdegiglio. I carabinieri della Compagnia di Monopoli e del Nucleo Investigativo di Bari hanno sentito diverse persone che potrebbero aver fornito informazioni utili a ricostruire l’accaduto.

(Foto: ANSA / DONATO FASANO)

TAG: Bari