circhi animali
|

La proposta di legge per vietare l’uso e i maltrattamenti degli animali nei circhi

Vietare l’uso degli animali nei circhi. Si tratta di una delle misure che più caratterizzano una proposta di legge deposita dalla deputata di Forza Italia Michela Vittoria Brambilla, inserita nel Ddl 2287-bis attualmente in esame alla settima commissione permanente del Senato, che tratta di temi relativi a istruzione pubblica e beni culturali. Il presidente del Senato della Repubblica, Piero Grasso, ha affermato recentemente commentando questo testo come la tutela degli animali sia una questione di rilevanza nazionale che richiede assunzione di responsabilità da parte di tutta la società. Una presa di posizione condivisa anche dal presidente dell’Ente nazionale circhi, Antonio Buccioni, che però precisa al quotidiano Il Tempo come un simile tema vada affrontato con rigore e rispetto, senza “golpi” basato su argomenti ideologici. Un riferimento alla possibilità di vietare gli animali negli spettacoli circensi inserito nel Ddl 2287-bis, contro cui si sono raccolte circa 20 mila firme. Nella giornata di ieri a Roma le persone che lavorano nei circhi si sono mobilitati con una manifestazione contro la normativa attualmente in discussione, chiedendo di non penalizzare le loro attività.  Il presidente Buccioni definisce il divieto degli animali nei circhi un colpo mortale soprattutto agli animali, rimarcando come specie nate in cattività come quelle impiegate negli spettacoli circensi tendano a includere l’uomo nella loro socialità.  Michela Vittoria Brambilla, che ha depositato parte della normativa raccolta nel Ddl 2287-bis, spiega invece al Tempo come l’uso degli animali nei circhi sia una barbiarie anti storica.

Credo che nel terzo millennio il circo con animali sia una barbarie che non trova più alcun tipo di giustificazione a quella che è la mutata coscienza collettiva nei confronti degli animali. Perché in questi anni c’è stato un progresso culturale e sociale nel Paese per cui nessuno è più disposto non solo a giustificare, ma anche a tollerare la crudeltà nei confronti degli animali

La deputata di Forza Italia ha invitato le mamme romane a non portare i loro figli agli spettacoli circensi, evidenziando di aver mai portato al circo i suoi due bambini. «Nel cuore degli italiani il rifiuto del circo che sfrutta gli animali si è affermato da un pezzo, nel nostro sistema normativo no». Foto copertina: ansa/ ufficio stampa