carla ruocco
|

Carla Ruocco e il gombloddo su Reporters sans frontières

«Avete visto chi sono i 2 membri italiani del Consiglio emerito di #RSF? Due “amici” del #M5S: #Scalfari e #Saviano. #ObiettivitàZero». La deputata del Movimento 5 stelle Carla Ruocco twitta così il suo parere dopo che RSF ha messo nel suo rapporto (come ha già fatto in passato) il rapporto tra Beppe Grillo e la stampa.

LEGGI ANCHE > Quando il blog di Beppe Grillo amava il rapporto di Reporters sans Frontieres

Non è l’unica a pensarla in questo modo. Dopo il post amareggio del leader M5S Beppe Grillo sul blog, arriva anche il collega Manlio Di Stefano che fa “girare” davvero l’informazione:

Poco importa se il rapporto 2017 RSF non sia stato fatto dalle manine di Saviano e Scalfari ma bensì dal team dell’associazione secondo parametri di ricerca che sono gli stessi nel corso degli anni.

INSULTI SULLA PAGINA FACEBOOK DI REPORTERS SANS FRONTIERS

Intanto sulla pagina Facebook di Rsf piovono critiche e in insulti. «Mi aspetto che rettifichiate prontamente al vostro grossolano errore che relega la vostra organizzazione nella più buia inattendibilità», scrive Pier. «Andate a fare in c****», aggiunge, in modo poco sobrio, un altro utente.

carla ruocco

Appunto, libertà di informazione.