squalo
|

Australia, una ragazza di 17 anni è morta dopo essere stata attaccata da uno squalo

In Australia una surfista di 17 anni è morta dopo essere stata attaccata da uno squalo sotto gli occhi della madre e delle due sorelline. L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio presso una popolare spiaggia vicino a Esperance, in Western Australia, a circa 700 km a sud di Perth.

AUSTRALIA, RAGAZZA MORTA DOPO ATTACCO DI UNO SQUALO

La ragazza è stata portata a riva dal padre che ‘surfava’ con lei, ed è stata subito soccorsa dai paramedici. Poi ricoverata in condizioni critiche in ospedale, dove è morta poco dopo. Il sergente di polizia Ben Jeffes ha elogiato gli sforzi dei soccorritori. Alla radio nazionale Abc ha dichiarato: «Le circostanze dell’attacco erano piuttosto orribili, ma i volontari e i servizi di emergenza sono stati veloci a rispondere. Purtroppo nonostante i loro migliori sforzi, la ragazza e’ venuta a mancare ieri sera». La spiaggia di Wylie Bay è stata chiusa e le acque sono pattugliate alla ricerca dello squalo.

 

LEGGI ANCHE > Video dell’omicidio su Facebook rimosso dopo 2 ore, il social ammette: «Dobbiamo fare meglio»

 

Non è la prima volta che si verifica un simile episodio nella stessa zona. Due persone sono state uccise da squali in Western Australia lo scorso anno. E nel 2014, presso la stessa spiaggia Di Kylie Bay, un surfista è sopravvissuto all’attacco di due grandi squali bianchi ma ha perso parte delle due braccia.

(Foto da archivio Ansa. Credit: Richard Robinson / Bildbyran via ZUMA Wire)

TAG: Australia