Capelli brizzolati problemi cardiaci
|

Salute, scoperto un legame tra i problemi cardiaci e i capelli brizzolati

L’uomo brizzolato è sempre andato di moda e ultimamente anche le donne tendono a mettere in mostra le loro chiome ingrigite. Ma non è tutto oro (o argento, visto l’argomento) quello che luccica. Un recente studio dell’Università del Cairo dimostrerebbe il legame tra la perdita di colore dei capelli e il rischio di arteriosclerosi.

I risultati della ricerca sono stati presentati nel corso di EuroPrevent 2017, la conferenza della società europea di cardiologia a Malaga, in Spagna. Il fatto di avere i capelli brizzolati, secondo i ricercatori, costituirebbe un fattore indipendente dall’età e dalla predisposizione ad avere malattie cardiovascolari (più frequenti in soggetti fumatori, con diabete, ipertesi e con il colesterolo alto).

GLI ESPERIMENTI EFFETTUATI PER DETERMINARE IL LEGAME TRA CAPELLI BRIZZOLATI E PROBLEMI CARDIACI

Per raggiungere questo risultato, sono stati effettuati degli esperimenti su 545 maschi adulti: il colore dei loro capelli è stato dapprima etichettato con una scala di valori, poi sono stati effettuati degli esami cardiaci specifici come la tomografia e l’angiografia. È emerso che più i soggetti avevano i capelli brizzolati, più alto era il rischio di riscontro di problemi cardio-vascolari.

In futuro, si attendono conferme a questi risultati anche da altri studi specifici – ad esempio, quelli in dermatologia – che potrebbero dare forza (o smentire) una ipotesi che rivoluzionerebbe la diagnosi delle malattie del cuore.

(Credit Image: © Visual via ZUMA Press)