E il numero di Matteo Renzi dalla chat di Whatsapp finì online

numero di matteo renzi

Il pasticcio tra il 24 e il 26 dicembre. L'ex premier costretto a cambiare recapito

Una disattenzione su Whatsapp consegna il numero di telefono a qualche centinaio di persone. E il contatto finisce anche online. È la disavventura vissuta da Matteo Renzi, costretto a cambiare numero dopo un pasticcio in chat combinato da un parlamentare del Partito Democratico, che ha inserito l’ex premier in una conversazione con troppi partecipanti. A raccontare la storia è oggi Tommaso Ciriaco su Repubblica.

 

LEGGI ANCHE > Comunarie M5S ‘annullate’ con un post? Per Beppe Grillo non è un problema: «Metodo giustissimo»

 

NUMERO DI MATTEO RENZI ONLINE DOPO PASTICCIO IN CHAT SU WHATSAPP

La storia si svolge tra il 24 e il 26 dicembre, quando un deputato Dem decide di inviare un messaggio di auguri di Natale a tanti numeri presenti nella sua rubrica. L’onorevole crea una chat di gruppo con 250 persone, immaginando che non sia possibile visualizzare il numero degli altri destinatari. Nella lista c’è mezzo Pd e mezzo governo. Ci sono Renzi, ma anche Paolo Gentiloni, Angelino Alfano, Maria Elena Boschi, Valeria Fedeli e decine di amici, militanti Pd, giornalisti. Un errore irreparabile:

Sotto l’albero stilizzato che qualcuno posta nella chattina – intitolata “Natale 1″ – c’è chi inizia ad augurare buone feste e felice anno nuovo. Qualche altro, invece, pensa bene di scrivere direttamente all’ex premier, che da pochi giorni ha smesso di risiedere a Palazzo Chigi dopo la batosta referendaria. Il numero inizia a circolare, pare finisca anche in Rete. In pochi minuti, inizia la processione degli addii al “contenitore di auguri”. Scorrono in sequenza, sembra quasi di poter toccare con mano tutta l’irritazione dei malcapitati: “Matteo Renzi ha abbandonato il gruppo”, “Maria Elena Boschi ha abbandonato il gruppo”, “Paolo Gentiloni ha abbandonato…”, e così via. Il danno, però, è fatto. Appena capisce il piccolo disastro comunicativo, il deputato dem (si tratta di Andrea Manciulli, che è anche presidente della delegazione presso l’assemblea parlamentare della Nato) si cancella dalla chat, con l’effetto di lasciare la “barca” senza timoniere.

Insomma, il numero di Renzi comincia a circolare. Il 25 dicembre spegne le comunicazioni. Lascia anche la chat della segreteria Pd. Poi Lorenzo Guerini spiega il motivo agli altri partecipanti.

(Foto: ANSA / ALESSANDRO DI MARCO)

Tag: