Chapecoense, il commovente tributo dello stadio di Medellin

Chapecoense Stadio di Medellin

Emozionante ricordo dell'Estadio Atanasio Girardot della squadra che non c'è più

Uno stadio intero, stracolmo, che batte la mani a tempo commosso; le lacrime dei giocatori schierati in campo; il coro che si alza fortissimo dalle tribune e dal campo Vamos Chape; 71 colombe che vengono liberate in cielo, ognuna a rappresentare una vittima. Nella scorsa notte migliaia di persone hanno raggiunto l’Estadio Atanasio Girardot di Medellín in Colombia e hanno reso omaggio alla squadra brasiliana del Chapecoense, vittima lunedì di un tragico incidente aereo – due soli i sopravvissuti. La finale da giocare non c’era più – i calciatori del Chape erano diretti proprio qui per l’atto conclusivo della Copa Sudamericana, l’equivalente della nostra Europa League, contro l’Atletico Nacional – eppure in tantissimi hanno voluto ricordare, dentro e fuori lo stadio, la squadra che non ha fatto in tempo a diventare grande.

GUARDA I VIDEO:

Tag: