La bufala delle milioni di schede elettorali già votate

schede già votate

LIbero Giornale lancia una nuova falsa notizia. Che nell'arco di poco tempo raggiunge migliaia di condivisioni

Il sito di fake news Libero Giornale ha lanciato da poche ore un articolo dal titolo “Ultima ora – 35 arresti: trovate milioni di schede elettorali già votate pronte a sostituire i NO durante gli scrutini“. Come sottolinea anche il blog di David Puente si tratta di una bufala.

ROMA: Sono 35 per ora le persone arrestate e altre venti indagate per falso, attentato alla costituzione e altri reati che il magistrato contesta.
Tutto inizia questa mattina alle ore 05,00 quando i militari dei nuclei speciali fanno irruzione in abitazioni di molti politici e soprattutto loro collaboratori, legati la PD, alla ricerca di prove inerenti possibili brogli in vista del prossimo referendum.
L’inchiesta è partita da un’intercettazione telefonica e ambientale del collaboratore di un noto politico, stava contattando colleghi per la distribuzione di circa 2 milioni di schede elettorali in cui appare il voto SI. Schede preparate a tavolino e pronte, secondo gli inquirenti, ad essere sostituite con i NO durante le operazioni di scrutinio del prossimo Referendum.
Da palazzo di giustizia non trapela nulla, è stata indetta una conferenza stampa per le 20,00 di questa sera. Unico dato certo sono i 35 esponenti legati al PD che ora si trovano in manette in diverse località Italiane.
Se i fatti verranno confermati, questo è un evidente e palese attacco alla sovranità popolare, fatto che avrà serie ripercussioni nel mondo politico e soprattutto sull’esito del referendum di domenica prossima.

LEGGI ANCHE

Referendum costituzionale 2016: quando, come si vota e i sondaggi sulla riforma del Senato

Non esistono milioni di schede già votate e nemmeno nessuna conferenza stampa indetta. Nessun giornale e nessuna agenzia riporta questa notizia che avrebbe dell’incredibile. Libero Giornale è un sito conosciuto per la diffusione di bufale. Quest’ultima ha superato le migliaia di condivisioni nel giro di pochi minuti. Come sottolinea la pagina Facebook “Adotta anche tu un analfabeta funzionale”.

schede già votate

Tag: ,