Totti ‘elimina’ la sua foto dai manifesti per il ‘No’

francesco totti

A Roma sono state utilizzate immagini del calciatore per fare propaganda. Senza alcun consenso

Nel corso di una campagna elettorale infuocata come quella del referendum costituzionale del 4 dicembre l’immagine di un personaggio molto popolare può essere molto d’aiuto per spostare molti consensi. Qualcuno a Roma ha pensato di sfruttare l’immagine di Francesco Totti all’insaputa del calciatore per sostenere il fronte del ‘No’ alla riforma Boschi. Il capitano giallorosso è stato costretto ad una nota per denunciare l’utilizzo improprio e chiedere la rimozione delle sue foto dai manifesti. «Diffido chiunque dall’utilizzo della mia immagine per scopi politici», ha scritto ieri su Twitter.

 

francesco totti
(Immagine: screenshot dall’account Twitter @Totti)

 

LEGGI ANCHE > Berlusconi presenta la sua riforma: «300 deputati e 150 senatori, un limite per le tasse» | VIDEO

 

TOTTI DICE NO ALLA SUA FOTO SUI MANIFESTI PER IL REFERENDUM

I manifesti con foto di Totti era comparsi per le strade della Capitale su cartelloni abisivi con la scritta ‘Il 4 dicembre Renzi a casa’. Le immagini utilizzate per fare propaganda per il ‘No’ sono celebri tra i tifosi di calcio. La scena risale all’8 febbraio 2004, quaddo la Roma rifilò un 4-1 alla Juventus. Il capitano della Roma a fine partita invitò il calciatore bianconero Tudor ad andarsene a casa mostrandogli un ‘quattro’ con la mano: un gesto più volte utilizzato per fare satira. «In riferimento – ha fatto sapere Totti – alla circolazione sui social e nelle strade di Roma durante gli ultimi giorni, di immagini che mi rappresentano legate a slogan referendari diffido chiunque dall’utilizzo della mia immagine per scopi politici, tanto più nell’ambito del dibattito elettorale che dovrebbe essere circoscritto al civile confronto sul merito del referendum evitando inutili strumentalizzazioni da parte dei due schieramenti referendari».

(Foto: ANSA / ANGELO CARCONI)

Tag: