italia 5 stelle 2016 palermo
|

Italia 5 stelle Palermo | Beppe Grillo incontra Raggi. Lei attacca Renzi: «Vergognoso, no al Referendum sarà la loro fine»

Primo: il nuovo regolamento M5S sarà votato la prossima settimana. Secondo: bisogna puntare alle nuove generazioni, uniti, coesi. Terzo: in tv ci va chiunque, nessun leaderino. Beppe Grillo detta la linea del Movimento dal palco di Italia 5 stelle 2016 Palermo. E non ha intenzione di fare passi indietro: «Siamo davanti alla prima fase di un grande esperimento, ci sarà una seconda fase e la inaugureremo stasera. Una volta le Olimpiadi fermavano le guerre ora le scatenano. Non cadiamo in questo errore, andiamo avanti coesi». Beppe Grillo annuncia così un cambio. Lui resta il capo politico: «Prenderò delle decisioni, perché alla fine qualcuno deve prendere delle decisioni, prima le prendeva Casaleggio e le prendevamo insieme, era diverso. Adesso sono da solo. Ci sono a tempo pieno, nessun passo di lato. Vogliamo dimostrare che possiamo governare Torino, Roma, Palermo, Genova, Livorno anche con gli sbagli che abbiamo fatto. Questa storia ci serve e ci dà degli anticorpi». Sul palco, per l’intervento finale a Palermo, sale anche Roberta Lombardi, organizzatrice dell’evento.

Segui la diretta streaming di Italia 5 stelle Palermo:

LEGGI ANCHE: Federico Pizzarotti escluso da Italia 5 stelle

ITALIA 5 STELLE RAGGI INCONTRA GRILLO. E LEI DAL PALCO ATTACCA RENZI

Virginia Raggi ha incontrato il leader Grillo al suo arrivo a Palermo. «Con Grillo abbiamo parlato di quella che succederà e di come sta andando Roma. I problemi di Roma li stiamo risolvendo, c’è una giunta che è al lavoro». Lo ha detto a Palermo il sindaco di Roma Virginia Raggi parlando con i giornalisti, al termine dell’incontro con Beppe Grillo. «A breve -ha proseguito- sarà pronta una sezione informativa del tipo ‘lavori in corso’. Stiamo lavorando molte anche su nuove modalità per farvi sapere quello che facciamo». A chi gli chiedeva il nuovo nome dell’assessore al Bilancio ha detto «Ve lo dirò presto». Si è consultata con Grillo sui nomi? «Mi sono consultata con consiglierei e assessori» ha concluso. La sindaca è arrivata la Foro italico colta dai fischi per la stampa che cercava di estrapolare qualche dichiarazione. Stamane, sia su La Stampa che Repubblica il deputato campano Roberto Fico, membro del direttorio e responsabile meet-up, mette in guardia la prima cittadina: «Su quel nome abbiamo fatto delle interrogazioni parlamentari, rilanciate da Di Battista e da Ruocco. Diamo per scontato che, se noi facciamo un’interrogazione, un sindaco se la vada a leggere». Raggi durante il suo intervento dal palco ha puntato tutto sulla politica nazionale: «Vergognoso che ad attaccarci a Roma sia proprio il premier». «Renzi vergognoso, il no al referendum – spiega – sarà la loro fine».

ITALIA 5 STELLE PALERMO LA FASE DUE DI GRILLO

Al suo arrivo a Palermo Beppe Grillo ha ricordato anche la figura di Gianroberto Casaleggio, scomparso il 12 aprile 2016: «Il fatto che non ci sia più è un vuoto. Per me era una sicurezza, un conforto. A volte ci sono stati dei contrasti ma siamo stati insieme dieci anni. Mi rimane un vuoto enorme». Sulle tensioni interne a M5S, e le invidie per le popolarità maggiori su Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio, ha replicato: «Gelosie? Sì, forse ci saranno pure, è normale. Ma del resto la tv è immagine e c’è chi è più bravo e chi invece è troppo alto per andare…». Sulle Olimpiadi, ha rimarcato: «Ha deciso Virginia Raggi. Abbiamo avuto un po’ di impreparazione, è una città complicata». Ora c’è la fase due:  «Fase 2 vuol dire che parlo di una seconda generazione, parlo dei giovani che si avvicinano adesso e devono capire cosa e’ il Movimento, perché non lo hanno vissuto».

 


(in copertina foto ANSA/MIKE PALAZZOTTO)