vacanze romane
|

63 anni di Vacanze Romane: le scene più belle del film

27 agosto 1953. Viene proiettato a New York per la prima volta in assoluto il film Vacanze Romane, la pellicola di William Wiler destinata a vincere ben 3 premi Oscar (Miglior attrice protagonista, Miglior soggetto e Migliori costumi) e a segnare per sempre il genere della commedia romantica.

Iconico, elegante e suggestivo, il film si sviluppa tra le incantevoli mete storiche di una Roma anni ’50, dove la Bocca della Verità, il Colosseo e la Fontana di Trevi sono solo alcuni dei magnifici luoghi che fanno da teatro alla storia d’amore tra la principessa Anna (Audrey Hepburn) e il giornalista Joe Bradley (Gregory Peck). Ma Vacanze Romane non è solo un film sentimentale: parla del desiderio di libertà, della necessità di fuggire e di uscire dai dettami della vita quotidiana, desideri che diventano realtà per la giovane reale interpretata dalla Hepburn.

Un’opera da guardare almeno una volta nella vita e che noi oggi ricordiamo e celebriamo attraverso le sue scene più belle e divertenti.

Vacanze Romane. La fuga in Vespa tra il Colosseo e Piazza Venezia.

La scena più famosa del film, che rese celebre il modello della Vespa “Farobasso” in tutto il mondo.

Vacanze Romane. Lo scherzo alla Bocca della Verità.

Qui aggiungiamo un piccolo aneddoto: si dice che la reazione spaventata di Audrey Hepburn fosse reale e che lo scherzo di Gregory Peck non fosse previsto dal copione. Voi ci credete?

Vacanze Romane. Il bacio dopo il tuffo nel Tevere.

Uno dei momenti più romantici del film, sulle rive del fiume Tevere.

Vacanze Romane. L’addio a Palazzo Colonna.

Anna: “E a mezzanotte, me ne tornerò, simile a Cenerentola, là da dove sono evasa”.
Joe: “E sarà la fine di una bella favola.”
Ok, lo ammettiamo, siamo commossi.

(Photocredit copertina: foto di Johnny Freak – scatto di scena, Pubblico dominio, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=4947627)