amaxofobia paura di guidare
|

Amaxofobia: la paura di guidare

Chi di noi non conosce una persona che pur avendo la patente non guida l’automobile o che nonostante numerosi tentativi non è mai riuscita a conseguire la carta di circolazione?
Queste persone soffrono di una vera e propria malattia che si chiama amaxofobia e che consiste nell’ansia e nella paura di guidare un automobile.

Cos’è l’amaxofobia e in cosa consiste la paura di guidare

La parola Amaxofobia  dal greco amaxos, carro e phobos, paura, indica la paura irrazionale ed invalidante di guidare. Per chi è affetto da questa condizione l’idea di dover guidare  si traduce in veri e propri attacchi di ansia che può tradursi in sintomi quali tachicardia, iperventilazione, nausea, tremori e vertigini. Il soggetto viene investito da una serie di pensieri negativi come, ad esempio, la paura di non essere in grado di guidare il mezzo o di restare coinvolto in incidenti stradali.
L’amaxofobia è molto comune, tanto che, secondo uno studio condotto dalla MAPFRE, colpisce il 33% degli italiani. Alcune delle persone affette da queste condizioni non arrivano a conseguire la patente, altre, una volta conseguita, smettono di guidare in particolari condizioni (ad esempio se sono soli, o la notte, o in autostrada, ecc…), altre ancora smettono di guidare del tutto poiché non esistono condizioni esterne in grado di inibire la paura di guidare.
La paura di guidare può influenzare direttamente la vita di chi ne soffre poiché, limitando le condizioni di spostamento del soggetto, può limitarne la vita sociale o portarlo a declinare determinate opportunità lavorative, quando esse richiedono spostamenti in automobile.

Cause dell’Amaxofobia

Tra le cause più comuni dell’amaxofobia possiamo trovare alcuni disturbi psicologici quali disturbi dell’ansia, scarsa fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità o conflitti tra dipendenza ed autonomia.
La paura di guidare può presentarsi anche in seguito ad alcune esperienze particolarmente traumatiche come incidenti stradali vissuti personalmente come conducente o passeggero o accaduti a persone vicine.

Come superare la paura di guidare

Nei casi più lievi di amaxofobia il soggetto può provare ad attuare delle tecniche di rilassamento in automobile, ad esempio prima di mettersi alla guida, cercando di concentrarsi sulla possibilità di razionalizzare e rispondere ai pensieri ansiogeni. In questo caso sarà bene procedere per passi graduali in vista di un superamento di tutte le paure legate alla guida.
Nei casi più gravi di amaxofobia invece è necessario l’aiuto di un professionista.
Se la paura di guidare affonda le proprie radici in un disturbo psicologico sarà necessario intraprendere una terapia in questo senso, se invece questa è stata generata da un evento traumatico possono essere tentate alcune vie più rapide e talvolta efficaci come l’ipnosi, la programmazione neuro linguistica (PNL) o la EMDR, conosciuta in Italia sotto il nome di Desensibilizzazione e Riprocessamento tramite Movimenti Oculari.