Alessandro Di Battista Roma 2024
|

La vera storia della censura su Alessandro Di Battista a Jesolo

Il comune di Jesolo non ha concesso ad Alessandro Di Battista piazza Mazzini come tappa per il “tour” estivo del deputato M5S sul “no” per il Referendum costituzionale. Il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, ha negato l’utilizzo dello spazio per il comizio. Tra le fila del Movimento 5 stelle è partita immediatamente l’accusa di censura:

Per la tappa veneziana il deputato M5S ha ripiegato – sempre per il 16 agosto – per piazzale d’Italia a Sottomarina. Il Comune di Chioggia – guidato dal pentastellato Alessandro Ferro – ha già detto sì anche se l’ultima parola per l’ok al comizio spetta alla Questura di Venezia. Ma si sta davvero censurando Alessandro Di Battista? Che è successo a Jesolo?

I sindaci e la Regione Umbria lasciano da sola Virginia Raggi e i rifiuti di Roma

JESOLO ALESSANDRO DI BATTISTA E L’ALTRA PIAZZA IN CENTRO

Il sindaco ha negato l’utilizzo della piazza per il comizio. Il motivo? La tranquillità della zona e la posizione della piazza stessa che avrebbe creato non pochi problemi il 16 agosto:

Niente uso strumentale di una piazza del Lido, se qualcuno ritiene di sfruttare il forte richiamo turistico della nostra località per un ritorno mediatico che poco ha a che fare con l’accoglienza e la tranquillità che in questo periodo dobbiamo riservare ai nostri ospiti, si sbaglia di grosso.

Non solo però. Nel lungo status su Facebook Zoggia spiega perché non è stato concesso il lungomare. Per questa tipologia di eventi non concedono a nessuno lo spazio davanti al lido. In alternativa però è stata proposta ai 5 stelle un’altra piazza:

Da sempre nel periodo che va da Pasqua a fine settembre le piazze del lido non vengono utilizzate per questi scopi. Abbiamo comunque dato tutta la disponibilità di poter utilizzare la piazza I Maggio, da sempre la piazza degli Jesolani residenti.

jesolo alessandro di battista

Ricapitolando Jesolo non chiude le porte al Dibba. Semplicemente propone una alternativa in pieno centro storico perché sul lungomare e con tutta quella gente si sarebbero creati diversi disagi. Le persone però sembrano non recepire questo messaggio. Chissà perché.

alessandro di battista jesolo
I commenti illuminati sotto lo status del sindaco