Guendalina Sartori risponde a Trio delle cicciottelle
|

Trio delle cicciottelle, ecco come risponde Guendalina Sartori al titolo incriminato – VIDEO

TRIO DELLE CICCIOTTELLE, GUENDALINA SARTORI –

Era solo questione di tempo, prima che una delle nostre tre moschettiere, pardon arciere, rispondesse al titolo insultante che il gruppo Quotidiano Nazionale ha loro dedicato. Titolo che è costato il posto al direttore di Quotidiano Sportivo Giuseppe Tassi (furbata da competizione del suo editore, che allontana uno che fra un mese sarebbe andato in pensione per ripulirsi la coscienza e la reputazione) e che ha fatto molto discutere. Non è una lunga lettera come quella di Scarzella, presidente della sua Federazione, la Fitarco. Ma un video, con una frase eloquente nel condividerlo:

Non credo ci siano altre cose da aggiungere dopo la visione di questo video.

LEGGI ANCHE: “IL TRIO DELLE CICCIOTTELLE” IL TITOLO DI QN CHE FA INDIGNARE TUTTI

Il video altro non è che un montaggio molto ben fatto in cui vengono passate in rassegna tantissime atlete, grandi campionesse, osssessivamente giudicate però per la loro apparenza e non per il talento. Un bel lavoro, che raccoglie interviste, tweet e performance sportive per rilevare come il trattamento delle sportive nei media è spesso discriminante, superficiale, insopportabilmente irrispettoso. Un bel lavoro fatto dal gruppo di ATTN, che fa molti prodotti visivi di questo tipo, dedicati al sociale e ai diritti civili. Loro lo hanno pubblicato il 5 agosto con una frase che si attaglia perfettamente alla situazione che certo non potevano prevedere, ma di certo non deve averli stupiti.

Female athletes should be asked about their athletic ability, not their looks.

Le atlete donne dovrebbero essere giudicate per la loro abilità atletica, non per il loro look.

Ha ragione Guendalina Sartori, non c’è da aggiungere altro.