Michelle Obama convention Filadelfia
|

Il toccante appello di Michelle Obama per Hillary Clinton alla convention

Michelle Obama ha tenuto il discorso più apprezzato della prima giornata della convention democratica. La moglie del presidente ormai uscente ha lanciato un appello in favore di Hillary Clinton alle elezioni di Usa 2016 che ha commosso buona parte dei delegati, sottolineando come la candidata democratica possa essere un modello per le sue figlie Malia e Sasha. L’intervento di Michelle Obama è stato il primo durante il quale i delegati di Bernie Sanders non hanno fischiato il nome dell’avversaria alle primarie.

L’INTERVENTO DI MICHELLE OBAMA ALLA CONVENTION DI FILADELFIA

La convention di Filadelfia si era aperta piuttosto male per Hillary Clinton. La diffusione delle mail dei dirigenti dei Democratici nazionali in cui sono espressi giudizi severi contro Bernie Sanders aveva riacceso la rabbia dei sostenitori del senatore del Vermont per l’esito delle primarie. Una ostilità verso Hillary Clinton che aveva caratterizzato l’incontro di Sanders coi suoi delegati, con selva di fischi quando ha chiesto l’appoggio alla candidata democratica, e diversi momenti della stessa convention. La platea congressuale però si è mostrata unita quando è intervenuta Michelle Obama. La first lady ha toccato una corda profonda dei delegati, rimarcando l’enorme emozione e il grande significato storico vissuti dalla prima famiglia afro-americana alla Casa Bianca, un edificio costruito da schiavi.

HILLARY CLINTON MODELLO PER MALIA E SASHA OBAMA

Michelle Obama ha emozionato ancora di più la platea quando ha evidenziato l’enorme significato per le donne in generale per le sue figlie in particolare di una candidata femminile alla presidente degli Stati Uniti. La first lady ha spiegato come grazie a Hillary Clinton ora anche per Malia e Sasha Obama e le loro coetanee ci sia la garanzia che una donna possa guidare gli Stati Uniti. Passaggi che hanno creato una diffusa commozione nella platea di Filadelfia, spegnendo i fischi e le contestazione partire dai sostenitori di Bernie Sanders. Il senatore del Vermont è intervenuto rimarcando il suo appoggio convinto a Hillary Clinton. Sanders, come Elizabeh Warren, hanno criticato duramente Donald Trump, mentre Michelle Obama ha evitato citazioni dirette, proponendo un discorso incentrato su valori positivi.