wi-fi appendino torino
|

Torino, Appendino chiarisce: «Wi-fi in tutte le zone della città, Internet libero per tutti»

«La volontà mia e della mia Giunta è quella die stendere il wi-fi in tutte le zone della città. Le nostre azioni per l’accesso alla rete andranno in questa direzione». Il nuovo sindaco di Torino Chiara Appendino risponde così alle perplessità sulle posizioni del Movimento 5 Stelle rispetto all’utilizzo di una connessione ad Internet senza fili nei luoghi pubblici. Dal programma di governo della nuova giunta pentastellata era spuntata l’ipotesi di spegnere gli impianti in funzione per la connettività alla rete o di limitarne l’uso negli istituti solo «per lo stretto necessario», perché ritenuti dannosi per la salute.

 

LEGGI ANCHE > Torino, Appendino e il M5S vogliono davvero tagliare il wi-fi?

 

TORINO, CHIARA APPENDINO SUL WI-FI: «INTERNET LIBERO PER TUTTI»

Ora il primo cittadino, con un post su Facebook, chiarisce: «Inviteremo – ha scritto la Appendino sul social network – a spegnere i router e gli access point quando non necessari, specie negli edifici pubblici, ma questo non cambia una virgola della rotta verso il nostro orizzonte. Internet, libero, per tutti». Ma il sindaco ha anche parlato di una proposta dell’assessore al Commercio Alberto Sacco: una delibera per l’«installazione di ripetitori wi-fi inseriti all’interno di elementi di arredo urbano in modo da diffondere l’accesso alla rete in maniera capillare», mentre l’inquinamento elettromagnetico verrebbe contrastato «secondo il principio di precauzione».

 

 

In realtà la Appendino già nella mattinata di ieri aveva smentito le voci di una stretta sul collegamento ad Internet in modalità wireless. In mattinata in un tweet aveva scritto: «Costruire un sistema a banda larga su tutta la città. Questo dice il mio programma a pag 58. Mai parlato di wifi “nocivo”». Il capitolo sembra, dunque, definitivamente chiuso.

 

 

(Immagine: ANSA / ALESSANDRO DI MARCO)