isis spiaggia italia attentati estate
|

Lo strano allarme Isis dei terroristi “ambulanti” sulle spiagge

Terroristi islamici travestiti da ambulanti sulle spiagge di tutta Italia pronti a farsi saltare in aria. E’ una notizia che sembra essere partita dall’Italia e che gira già da qualche giorno e che oggi viene ripresa dai principali organi della stampa italiana con citazione autorevole – o meno che autorevole, a seconda dei punti di vista. E’ la Bild Zeitung, quotidiano tedesco, a sparare in prima pagina: «Terrorismo pianificato sulle nostre spiagge!». Una fonte dei servizi segreti tedeschi si sarebbe messa in contatto con i servizi italiani che avrebbero parlato di questo allarme terrorismo nelle spiagge italiane e spagnole.

«ALLERTA ESTIVA SULLE SPIAGGE»: TERRORISTI TRAVESTITI DA AMBULANTI?

E’ però una bufala, secondo Butac, o quantomeno una storia molto poco verificata. In effetti è arrivata subito dalle autorità italiane la smentita: «Nessun allarme di questo tipo, non risultano segnalazioni di questo genere», si legge su Repubblica.

Gli obiettivi degli attentatori sarebbero  le spiagge di Italia, Spagna e Francia del sud. Le informazioni a riguardo arriverebbero dall’Africa. I terroristi sarebbero pronti a usare armi e esplosivo fra lettini e ombrelloni, scrive ancora Bild. Un alto funzionario della sicurezza tedesca afferma: “Potrebbe darsi che in questo modo l’Isis concepisca una nuova dimensione di terrore. Le spiagge non possono essere protette”.

 

La memoria, secondo Dagospia, torna agli attentati di Sousse in Tunisia del 2015 quando “un 23enne armato di kalashnikov aveva ucciso 38 turisti, tra cui britannici e alcuni tedeschi”.

LEGGI ANCHE: Gli autisti del Parlamento Europeo simpatizzano con l’Isis

L’attentato, riportato dalla Bbc, aveva lasciato sul campo “Tunisini, inglesi, tedeschi, belgi, francesi e almeno un cittadino irlandese” ed era stato rivendicato dall’Isis. 

Come in Tunisia, dunque, l’allarme avrebbe dovuto diffondersi alle spiagge italiane. Ipotesi che le autorità di intelligence del nostro paese hanno categoricamente smentito.