Google safe browsing
|

Google dichiara guerra ai banner fraudolenti

Google Safe Browsing vi proteggerà dai banner fraudolenti che vi imbrogliano e vi portano dappertutto, anche dove non volevate. A patto di navigare con Chrome. Avete presente quelle pubblicità in cui si vi dice di cliccare su “download” o “play” che compaiono talvolta mentre volete vedere un qualcosa in streaming o volete scaricare un contenuto? Ecco, preparatevi a dimenticarle.

GOOGLE SAFE BROWSING. E ADDIO AI BANNER FRAUDOLENTI

Google ha annunciato che a partire da oggi “Safe Browsing”  proteggerà gli utenti da ogni immagine fraudolenta. Il progetto è nato lo scorso novembre appunto con la finalità di proteggere gli utenti dall’installare un qualcosa di non voluto o di rivelare i propri dati sensibili scambiando una pubblicità dinamica in una form in cui inserire le generalità di chi naviga.

GOOGLE SAFE BROWSING: STOP AI TASTI “DOWNLOAD” NON VERI

Il browser prenderà di mira tutti quei banner e quelle pubblicità che sia nella loro forma sia nel loro contenuto pretenderanno di apparire come un’entità genuina, conosciuta, priva di sorprese. Ad esempio Google punirà quei banner con scritto “Download” in una forma e una foggia simile al sito che si sta visitando. Ciò di cui stiamo parlando è molto comune a coloro che guardano video in streaming e che spesso si trovano ad avere a che fare con questi pulsanti fastidiosi.

GOOGLE SAFE BROWSING: L’AVVISO CHE BLOCCA LA PAGINA

L’azienda ha annunciato di aver lanciato una battaglia contro i software indesiderati che al momento gli sviluppatori della grande G sono solo all’inizio della loro battaglia. La promessa? Quella di migliorare la navigazione su Chrome per proteggere al meglio gli utenti. Come si fa? Con un avviso che appare su Chrome prima di aprire la pagina. A quel punto i webmaster responsabili saranno costretti ad agire per non perdere traffico.