maria elena boschi porta a porta
|

Maria Elena Boschi a Porta a Porta: «Ho chiamato io i Pm»

“E’ la prima volta che vengo ascoltata come persona informata sui fatti”. Così il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi durante la registrazione di Porta a Porta su Rai1 con Bruno Vespa. “Ho fatto il mio dovere. Se hanno altro da chiedermi, sono ancora a disposizione. Quando domenica ho letto sui giornali che volevano sentirmi sono stata io a chiamare”, ha aggiunto, precisando che in tutto “è durata una decina di minuti”.

guarda la gallery:

MARIA ELENA BOSCHI DA BRUNO VESPA

A Bruno Vespa che le dice se durante l’interrogatorio non abbia battuto ciglio, il ministro replica: “No. Stavo facendo il mio dovere. Quando ho letto sui giornali, sono stata io a chiamare i magistrati e ho chiesto di essere ascoltata il prima possibile. Io sono a disposizione e ieri è stato il primo giorno utile. Se per caso dovessero avere bisogno di altre informazioni da chiedermi sanno dove trovarmi”.

MARIA ELENA BOSCHI: «COLLOQUIO DURATO UNA DECINA DI MINUTI»

Maria Elena Boschi ha aggiunto che il colloquio «è durato circa una decina di minuti». Sulla Total e l’emendamento che ha portato alle dimissioni della Guidi, Il Ministro ha precisato «Io non ha mai incontrato quelli della Total, gli altri ministri non so». Capitolo Tempa Rossa. La Boschi ha spiegato che «non c’è nulla di segreto. Quello che mi spiace è che una parte delle opposizioni cerchi di far passare l’idea che c’è stato un blitz notturno, una furbata, ma non è così. Il governo ha agito alla luce del sole, aveva sempre detto che avrebbe sbloccato quei lavori. E poi quell’emendamento è stato presentato in Parlamento ed è stato discusso e votato dal Parlamento, c’e’ stato un lavoro che e’ durato nel tempo».

Marco Travaglio e il travagliato editoriale sulla “Maria Elena Boschi trivellata”

MARIA ELENA BOSCHI E LA GUIDI

«Non ricordo un interesse particolare a quell’emendamento da parte del ministro Guidi. Ho ritenuto normale essendo lei un ministro, si interessasse a quell’argomento per competenza ma non ricordo nessun suo interesse particolare». Così Maria Elena Boschi sulle dimissioni dal Ministero dello Sviluppo Economico di Federica Guidi.

MARIA ELENA BOSCHI “SFIDUCIE COME LA CHAMPIONS”

«Le mozioni di sfiducia sono ormai un genere letterario, ce ne è una alla settimana, individuale o collettiva. Le opposizioni sono concentrate solo su questo»., ha giunto il ministro in merito alle mozioni presentate dalle opposizioni. Le mozioni, ha aggiunto ironicamente, «sono un appuntamento fisso: il mercoledì sera c’è la Champions, e il giovedì la fiducia».