Elezioni Milano 2016
|

Elezioni Milano 2016: (per ora) niente accordo tra Beppe Sala e Francesca Balzani

Elezioni Milano 2016: ancora niente accordo tra Giuseppe Sala e Francesca Balzani

Niente accordo tra  Giuseppe Sala e Francesca Balzani in vista delle elezioni di Milano 2016. La rottura del centrosinistra non sembra probabile, ma la spaccatura tra PD e forze progressiste registrata alle elezioni 2016 potrebbe ampliarsi, aumentando le chance del candidato di centrodestra Stefano Parisi.

ELEZIONI MILANO 2016 VA MALE L’INCONTRO TRA BEPPE SALA E FRANCESCA BALZANI

A quasi un mese dalle primarie Milano 2016 vinte da Beppe Sala manca ancora un accordo tra il candidato sindaco, il PD e il resto della coalizione per quanto riguarda le liste da presentare ai cittadini. Dopo l’appoggio, vincolato, dato da SEL a Beppe Sala per costruire un centrosinistra allargato mancano ancora le basi politiche per costruire la coalizione elettorale. Nella serata di martedì 2 marzo 2016 Beppe Sala e Francesca Balzani si sono visti per trovare un’intesa che permetta la costituzione di una coalizione, ma a quanto risulta dai giornali l’incontro non ha dato l’esito sperato. Secondo il “Corriere della Sera” Francesca Balzani si è detta pronta anche a non partecipare alle prossime elezioni.

ELEZIONI MILANO 2016 IL PD HA PAURA DI UNA NUOVA LIGURIA

Beppe Sala non ha finora dato garanzie politiche, dal punto di vista degli incarichi e della gestione delle liste, a Francesca Balzani. La vicesindaco di Giuliano Pisapia ha ribadito la richiesta di dare adeguata rappresentanza al 34% ottenuto nei gazebo, ma Beppe Sala ha rivendicato la necessità di rispettare il vincolo di fedeltà sancito dalla partecipazione alle primarie. Un eventuale ritiro di Francesca Balzani potrebbe anche portare SEL all’abbandono della coalizione con il PD, per costituire una lista autonoma di sinistra. Una prospettiva simile alle regionali in Liguria del 2015, che tutti si dicono convinti di evitare. All’incontro tra Beppe Sala e Francesca Balzani erano presenti anche il segretario provinciale e il segretario regionale del PD.

ELEZIONI MILANO 2016 MILANO IN COMUNE SPINGE PER GHERARDO COLOMBO

L’incontro tra Beppe Sala e Francesca Balzani non ha portato a una rottura, e nei prossimi giorni riprenderanno le trattative per costruire una coalizione larga di centrosinistra. Giuliano Pisapia, assente alla riunione di mercoledì 2 marzo 2016, sta spingendo per non rompere il campo progressista e così dichiarare definitivamente conclusa l’esperienza “arancione”. Una formazione di sinistra sarà comunque presente alle elezioni di Milano 2016, e si chiamerà probabilmente Milano in Comune. Nei giorni scorsi l’europarlamentare Curzio Maltese aveva dato la sua disponibilità, ma sembra che anche Gherardo Colombo, ipotesi più gradita vista la mancanza di altri incarichi politici, potrebbe ripensare il suo no alla candidatura.