piera maggio veronica panarello denise
|

Piera Maggio: “Veronica Panarello mi disse di aver visto Denise Pipitone”

Alla Vita in Diretta sul caso di Veronica Panarello e Loris Stival si ritorna su uno degli intrecci più strani della cronaca nera del nostro paese: la madre del bambino ucciso a Santa Croce Camerina dieci anni fa chiamò le forze dell’ordine per segnalare l’avvistamento, presunto e mai confermato, di Denise Pipitone, la bambina scomparsa nel 2004. La sua versione venne ritenuta da subito inattendibile. E’ Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone in persona, a dirlo in diretta Tv.

QUANDO VERONICA PANARELLO DISSE DI AVER VISTO DENISE PIPITONE

Nel contenitore pomeridiano di Rai 1 si parla nel pomeriggio delle “nuove rivelazioni” sul caso del bambino trovato morto alla fine del 2014. E si rispolvera un particolare già emerso nella storia dell’indagine, questa volta ribadito dalla mamma della bambina: Veronica Panarello a 15 anni di età andò dai carabinieri per affermare di aver visto Denise Pipitone nella zona di Ragusa, unica segnalazione del genere nella zona della provincia: “L’ho già vista”, disse la donna; il racconto sembrò strano sia a Piera Maggio, la mamma di Denise, sia al suo avvocato, sia ai carabinieri. Due anni dopo Panarello diventò mamma di Andrea Loris Stival.

LEGGI ANCHE: Loris Stival, la nuova versione di Veronica Panarello: “Si è ucciso mentre giocava”

Proprio in questo periodo la posizione penale di Veronica Panarello sembra aggravarsi: la sua versione “scricchiola”, la donna inizia a fare dichiarazioni contraddittorie. La donna avrebbe portato essa stessa il corpo di Loris “al canalone” del Mulino Vecchio perché “nessuno avrebbe creduto” alla donna, se avesse detto che il bambino si era ucciso da solo e accidentalmente. Davide Stival ha poi recentemente rivelato la proposta “shock” che la donna gli fece dopo la morte del bambino: “Facciamo un viaggio?”