Napoli-Udinese probabili formazioni
|

NAPOLI-UDINESE PROBABILI FORMAZIONI

NAPOLI-UDINESE PROBABILI FORMAZIONI –

Marca ancora visita al San Paolo Antonio Di Natale. Allergico alle partite contro la squadra della sua città, quando si gioca a Fuorigrotta, è invece scatenato al Friuli, dove ha segnato le sue 8 reti in 11 partite contro gli azzurri (anche due triplette).

Napoli Udinese probabili formazioni

NAPOLI-UDINESE – LE STATISTICHE: Ben 66 partite hanno visto di fronte Napoli e Udinese. E a dispetto del diverso albo d’oro, c’è un grande equilibrio: 22 vittorie per gli azzurri, 16 per i bianconeri. Meglio è andata ai padroni di casa al San Paolo – anche se uno 0-2 tolse a Mazzarri le residue speranze scudetto nel suo secondo anno sul Golfo – che nelle ultime 4 partite contro l’Udinese hanno inanellato 3 vittorie e un pareggio (oltre alla vittoria ai supplementari nei quarti di finale della Coppa Italia scorsa). Ma già allargando alle ultime sette, scopriamo quattro pareggi fare capolino. Non sarà facile, dunque, per i partenopei, allungare la striscia positiva di dieci partite (e quattro vittorie consecutive in casa).

NAPOLI-UDINESE DIRETTA LIVE –

Il Napoli di Maurizio Sarri, ormai schiera una formazione che i tifosi hanno mandato a memoria, almeno in campionato, come un tempo accadeva alle grandi squadre, che si scolpivano nella memoria per decenni. Gli undici titolarissimi, dunque, non salteranno il turno neanche questa volta. Pepe Reina sarà tra i pali, e avrà come luogotenenti al centro della difesa Raul Albiòl e Kalidou Koulibaly. Faouzi Ghoulam a sinistra e Elseid Hysaj a destra li aiuteranno sulle fasce. Allan, Jorginho e Marek Hamsik saranno in una mediana piena di tecnica, mentre davanti José Maria Callejòn a destra e Lorenzo Insigne a sinistra cercheranno di innescare il bomber Gonzalo Higuain. Per Manolo Gabbiadini, reduce dalla doppietta di Europa League, dovrebbe esserci spazio nel secondo tempo.

NAPOLI-UDINESE DIRETTA STREAMING

L’Udinese di Stefano Colantuono non potrà contare sul suo campione Antonio Di Natale, acciaccato, come sempre quando vede il San Paolo, e neanche della bestia nera degli azzurri, Koné, capace di dipingere parabole impossibili nell’arena azzurra, né l’ex con il dente avvelenato Domizzi. Ci saranno però Danilo, che al Friuli punì il Napoli di Benitez e Bruno Fernandes, sempre autore di prove maiuscole in casa del Napoli, anche quand’era in forza al Chievo.
Il tecnico romano schiererà Karnezis in porta, Wague, Danilo e Felipe nel terzetto difensivo, Widmer e Edenilson sulle fasce e Badu e Iturra a far legna per Lodi, cervello e piede raffinatissimo del gruppo. Sarà lui a innescare Bruno Fernandes che come rifinitore cercherà di mandare in rete Thereau.

(Photocredit: account Twitter @sscnapoli)