Roma metro B ritardi
|

Abbonamento Metrebus: nessun rincaro per il biglietto integrato

Abbonamento Metrebus: il biglietto integrato è salvo. A garantirlo è l’assessore regionale ai Trasporti Michele Civita che ha risposto all’interrogazione del capogruppo FdI alla Regione Lazio, Giancarlo Righini. «Non solo il sistema Metrebus sarà salvato ma questa sarà l’occasione per un suo rilancio», ha precisato Civita.

LEGGI ANCHE: Atac, autista guarda la partita sul tablet mentre guida (VIDEO)

ABBONAMENTO METREBUS: I PENDOLARI NON DEVONO TEMERE NULLA

– Nelle scorse settimane Trenitalia e Cotral avevano paventato la possibilità di abbandonare il sistema integrato e per questo sono partite le paure di aumenti tra i pendolari. «Non ci sono assolutamente problemi per alcune questioni ventilate, come gli aumenti e i costi maggiori per gli utenti e i pendolari, che da questo punto di vista non hanno nulla da temere», ha garantito l’assessore.
«Il nostro obiettivo – ha spiegato Civita – è fare in modo che il sistema Metrebus possa espandersi a tal punto da immaginare un biglietto unico. Sarà complicato realizzarlo in pochi mesi ma è un obiettivo su cui sicuramente lavoreremo, integrando, oltre ad Atac, Trenitalia e Cotral anche altri soggetti visto che, tramite l’Unione dei Comuni, andiamo verso bacini più grandi di gestione del Tpl locale dei comuni e quindi anche verso bacini che possono essere più facilmente integrati in un sistema più ampio».

ABBONAMENTO METREBUS: BIGLIETTO UNICO E ATAC

– Civita ha sottolineato che l’inziativa non è contro Atac: «Bisognerà tenere conto dei problemi di Atac, alla quale avere avuto la gestione Metrebus in un lungo periodo in cui le risorse sono diminuite ha garantito un flusso cash di risorse che le ha consentito di superare un momento molto difficile, e non per colpa loro». Sarà quindi necessario definire un piano di rientro dei debiti e trovare soluzioni sull’estensione della rete di vendita dei titoli di viaggio.

(in copertina foto ANSA/FABIO CAMPANA)