molestie sessuali
|

Molesta sessualmente la collega in diretta tv

È successo a Lima, in Perù, dove Enrique Tovar ha più volte allungato le mani sulla collega Tania Reza. In appena tre minuti l’indesiderato corteggiatore ha provato ad alzarle la gonna, poi vi si è ripetutamente “strusciato” e in fine le ha toccato un seno. Ne riporta la notizia il Global Post che nota come “anche in un paese ben noto per maschilismo e molestie sessuali, si potrebbe pensare che farlo in diretta non sia proprio un’idea geniale”. Non lo ha capito Enrique Tovar che non si è fermato nemmeno davanti agli schiaffi. «Dobbiamo cambiare presentatore – ha detto la Reza – una cosa è se facciamo un programma, un’altra è se vieni qui a toccarmi le tette». «Non posso lavorare così» ha concluso prima di togliersi il microfono e abbandonare lo studio.

La storia è rimbalzata da un giornale all’altro, suscitando lo sdegno delle cronache locali e spingendo il Consiglio Nazionale per la Prevenzione alla Discriminazione ad avviare un’inchiesta nei confronti di Tovar per “Molestie sessuali attraverso atteggiamenti che potrebbero essere considerati discriminatori e in contrasto con i diritti delle donne, tra i quali, una vita libera dalla violenza”.

LA SMENTITA? –

Qualche ora dopo l’accaduto, in rete è comparso un video di smentita, dove i due presentatori parlavano di una messa in scena per aumentare gli ascolti. Qualche giorno dopo è stata la stessa Tania Reza a confessare di aver ricevuto forti pressioni dall’emittente per mentire sull’accaduto. I due conduttori sono stati licenziati entrambi.