belli di papà
|

Belli di papà, Diego Abatantuono e i bamboccioni: trama, trailer, recensione e news

E’ un successo, almeno al botteghino. “Belli di papà”, la nuova commedia di Guido Chiesa con Diego Abatantuono e Francesco Facchinetti sbanca il box office in questo primo fine settimana, conquistando la bellezza di 1.475.940 euro. Non male. Distanziando, per esempio, di oltre un milione di euro Suburra, il film di Stefano Sollima. Certo, nell’exploit di “Belli di papà

c’è il congruo numero di schermi “conquistati dal film di Abatantuono, ma è anche la conferma della vitalità, almeno commerciale, della commedia nostrana.

LEGGI ANCHE > BELLI DI PAPÀ LA RECENSIONE

BELLI DI PAPA’ LA TRAMA –

Il film gira intorno ad una domanda: “Un padre può mantenere cento figli, ma tre figli riuscirebbero a mantenere un padre”? Nei panni del capofamiglia, Vincenzo (Diego Abatantuono), che rimasto vedovo si trova a dover badare a tre figli appena ventenni. I ragazzi sono nati e cresciuti nel lusso, senza nessuna responsabilità e con una vita piuttosto facile. Ma Vincenzo per loro ha un piano ben preciso: riportarli alla realtà. Mette in scena così il fallimento dell’azienda di famiglia costringendoli alla fuga in una casa diroccata in Puglia. Per sopravvivere, Chiara, Matteo e Andrea dovranno fare qualcosa mai fatta prima: lavorare.

BELLI DI PAPA’ IL TRAILER –

 

BELLI DI PAPA’ LE CLIP –